I CERVI DELLE BETULLE ARRIVANO IN REGIONE. I CINQUE STELLE INTERROGANO MARONI E LA GIUNTA

pirellone-cervi-2

paola-macchi-5-stelleMILANO – È arrivata al Pirellone la vicenda del non-parco faunistico e dei cervi dei Piani delle Betulle grazie ad una interrogazione del Movimento 5 stelle a firma Paola Macchi. Giunge così all’evidenza del governatore Maroni e degli assessori lombardi l’inchiesta giornalistica di Valsassinanews che ha ricostruito la complessa situazione.

Uscì infatti dagli uffici regionali il Decreto che ha autorizzato la Provincia di Lecco a liberare tre dei quattro esemplari attualmente custoditi nel recinto, provvedimento poi sospeso grazie all’intervento dell’associazione animalista Freccia 45 onlus.

Per questo motivo Paola Macchi ha impugnato il documento chiedendo al governo lombardo di motivare una decisione a dir poco discutibile, soprattutto se inserita nel contesto di inchiesta giudiziaria e di sospetti reati che circondano la struttura di Pra’ Cainarca.

INTERROGANO IL PRESIDENTE DI REGIONE LOMBARDIA, LA GIUNTA REGIONALE E GLI ASSESSORI COMPETENTI PER CONOSCERE:
1. I motivi per cui i 3 cervi non muniti di microchip non siano ancora stati registrati a nome della Provincia di Lecco;
2. Se regione Lombardia abbia proceduto ad effettuare verifiche approfondite sull’opportunità di rilasciare in libertà i tre cervi (tramite decreto n° 10671 del 26.10.2016) che non sono cresciuti allo stato selvatico e che dunque potrebbero morire una volta rilasciati;
3. Se la Provincia di Lecco non abbia la disponibilità economica di prendersi ancora cura del cervi in oggetto;
4. Se corrisponda al vero che ad oggi esiste, presso la Procura di Lecco, un fascicolo per cui un Pubblico Ministero stia investigando sulla struttura e sugli animali in esso detenuti;
5. Se non fosse stato opportuno rinviare l’emanazione del decreto n° 10671a indagine della Procura terminata; 6. Chi si occuperà del mantenimento e cura dei 4 cervi sino alla definizione del procedimento.

vito maria straniero kwa betulleOltre ad aver interrotto la “liberazione”, i volontari di Freccia 45 si sono subito impegnati per garantire la sopravvivenza degli ungulati, mettendosi a disposizione delle istituzioni per assicurare un futuro dignitoso ai quattro cervi dopo che la Cooperativa Kwa Kusaidia di Vito Maria Straniero ha abbandonato per fallimento il “parco”, animali compresi.

buona pratica pina scarpa raffaele straniero 2Il documento protocollato poche ore fa mette così sul tavolo del governatore Roberto Maroni l’intera inchiesta di Valsassinanews, con tutti i dubbi e le incongruenze evidenziate in questi mesi, ma si parla anche di denaro pubblico sperperato e di enti locali impreparati, e vale quindi la pena sottolineare come a farsi portavoce in Regione di uno scandalo tutto valsassinese non siano stati i rappresentanti del territorio, come il democratico Raffaele Straniero o l’Ncd Mauro Piazza, bensì una consigliera grillina del varesotto.

C.C.

 

 

Ad
Ad

Venus

Ad

METEO – sponsored by PUNTO MEDIA



L’AGENDA DI VALSASSINANEWS Sponsored by Carrozzeria Polvara

Ad
Ad

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2016
L M M G V S D
« nov   gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

VN SU FACEBOOK

Ad
Ad
Ad