VOGLIONO ABBANDONARE I CERVI AL LORO DESTINO, BATTAGLIA IN ALTA VALLE: ANIMALISTI A DIFESA DI TRE CAPI DA “LIBERARE”



MARGNO – In corso di attuazione al cosiddetto parco faunistico delle Betulle  i “decreti di liberazione” di tre cervi – una femmina e due novelli, capi giovani poco più che cerbiatti – di proprietà della Provincia e destinati visto il periodo quasi invernale a morte pressoché certa.

Sul posto gli animalisti di “Freccia 45” che per ore, fin dalle otto del mattino, hanno contestato l’operazione della Provincia di Lecco – autorizzata dalla Regione a compiere questa inopportuna “liberazione”. Una decina i dipendenti pubblici tra Polizia Provinciale e locale ed esponenti della ATS, pagati dunque con soldi dei contribuenti e impegnati in una liberazione che con la libertà ha solo l’assonanza; la questione sarà oggetto di azioni legali da parte dell’associazione guidata da Susanna Chiesa (la presidente di Freccia è sul posto), ma una volta abbandonati sul territorio i cervi faranno la loro fine mentre gli uomini litigheranno sulle loro carcasse.

ORE 11:08
Freccia 45 ha offerto di farsi carico dei cervi “da liberare” ma la proposta è stata respinta.

ORE 11
Si potrebbe andare avanti tutto il giorno, con i pubblici ufficiali impegnati a rincorrere i cervi per farli uscire dai recinti e gli animalisti che rimangono sul posto a controllare l’accaduto.

ORE 10:45
La “battaglia” (civile) continua: grazie all’intervento sul posto degli animalisti ed alla confusione generata dalla massiccia e inusuale presenza umana (in particolare di pubblici ufficiali), gli animali sono innervositi e non si fanno catturare per essere “liberati” (…).

Aggiornamenti a breve.

liberazione-cervi-betulle

.




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COME RIEMPI LE GIORNATE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

STRADE VUOTE, LA VALLE ‘RISPETTOSA’

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

novembre: 2016
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930