”BARZIO INFORMA” OSPITA PAOLO BIANCHI. CHE ENTRA SENZA BUSSARE



La notizia in questo caso è doppia. Innanzitutto il periodico Barzio Informa si trasforma da voce del gruppo “Nuova Barzio” (quello del sindaco Ferrari) a quadrimestrale di “comunicazione tra amministrazione e cittadini”. Assume dunque una dignità istituzionale e di conseguenza tra le sue colonne troverà d’ora in poi spazio anche il gruppo di minoranza (che oggi è “Barzio per il futuro” di Bianchi).

Via Gaggio e Paolo Bianchi: quel lettore mi denigra!Nel luglio 2009, appena dopo l’elezione di Andrea Ferrari a primo cittadino, Paolo Bianchi chiese uno spazio su Barzio Informa ma gli fu negato in quanto il giornalino faceva capo al gruppo consigliare Nuova Barzio e non all’ente comunale (quindi semmai “Barzio per il futuro” avrebbe potuto stampare un proprio gazzettino). Ora, dopo quattro anni e 12 numeri, il giornalino è diventato un organo comunale e come tale dedicherà uno spazio alle posizioni di tutti i gruppi presenti in Consiglio.

La seconda notizia è il debutto, senza troppe deferenze, del capogruppo di minoranza Paolo Bianchi. Quattro anni di silenzio (certamente non imposto) non sono semplici da riassumere in due colonne quindi Bianchi punta subito alla sostanza e in modo conciso rivendica i meriti del suo gruppo durante questi anni di “minoranza costruttiva” e indica quali provvedimenti invece non ha condiviso.

Bianchi cita l’intervento fondamentale di “Barzio per il futuro” nel riaprire la discussione sul progetto di edilizia attorno alla fornace di Pratobuscante finalizzato a uno spazio Sagra delle Sagre stabile. (Nota di Redazione. Di quel complesso fin’ora è stato realizzato solo un edificio senza riscaldamento né servizi igienici né impianto idraulico, ma con un magnifico tetto in legno, utilizzato in un anno in tre sole occasioni: spazio ristorante per la sagra, esposizione, MayDay2013).

“Barzio per il futuro” rivendica poi la paternità di istanze accolte dalla maggioranza e inserite nel Piano di Governo del Territorio quali una strada alternativa di collegamento alla funivia sfruttando i lavori già approvati in località Campiano, una pista ciclabile che si collegherebbe a quella esistente in fondovalle, varie migliorie ai parcheggi esistenti e la realizzazione di quello in località Conca Rossa, il censimento degli immobili nelle aree agricole.

La minoranza ricorda anche l’attenzione verso i Piani di Bobbio, in particolare il contributo nella realizzazione della stalla che fa dell’alpeggio di Bobbio uno dei meglio attrezzati della zona. Infine è della minoranza anche la mozione che ha portato il Comune ad appellarsi alla Corte dei Conti per conoscere i vantaggi effettivi di una gestione integrata dell’acqua (questione su cui la corte discuterà il 2 luglio prossimo).

Dopo questa carrellata, Bianchi passa in rassegna le scelte della maggioranza contestate dal gruppo “Barzio per il futuro”. Cita subito la vendita del terreno di via Gaggio ritenuta troppo poco remunerativa, rivendicandone inoltre la mozione che ha permesso l’incasso dei soldi nei tempi stabiliti. Non è stata condivisa la gestione della possibile costruzione di una struttura alberghiera in località Coldogna, né tantomeno la decisione di mettere in vendita il centro fondo ai piani di Bobbio. Tema sempre caldo, la minoranza evidenzia la mancata gestione del problema della pista Nava tra Bobbio e Barzio. Bianchi attacca anche le convenzioni con comuni al di fuori dell’altopiano e il ruolo secondario dell’amministrazione Ferrari nelle convenzioni coi comuni vicini.
Il primo intervento della minoranza tra la pagine di Barzio Informa si chiude col rammarico di aver visto pochi progetti e poche idee ma riconosce l’impegno positivo verso il Paese di persone e associazioni esterne all’amministrazione.

Offrire uno spazio alla minoranza sulle pagine fino a ieri esclusivamente voce del gruppo vincente è senza dubbio una scelta coraggiosa e non praticabile ovunque anche solo pensando alle piccole realtà valsassinesi; e in un certo senso è anche una scelta rischiosa, essendo stata presa a meno di un anno dal termine del mandato elettorale. Una posizione di scontro – incontro che però può aiutare a migliorare la gestione del bene pubblico e stimolare la consapevolezza politica dei cittadini.

SOTTO: LA PAGINA "AFFIDATA" ALL’OPPOSIZIONE IN CONSIGLIO

 


>>> LEGGI TUTTO IL GIORNALE (pdf)




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

'VECCHIA' LECCO-BALLABIO, NUOVI LAVORI STRADALI

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO