UNIONE COMUNI/ASSENZE IN ASSEMBLEA. FONDRA E TACENO ANCORA ALLA FINESTRA



Le carte sembravano pronte in tavola e ormai gli ultimi adempimenti per l’ingresso di Taceno nell’unione dei Comuni un passaggio quasi prossimo. Invece no, rimandata la votazione nel corso dell’ultima assemblea dell’unione dei comuni andata in scena a Villa Migliavacca. Il motivo?  Guido Agostoni, primo cittadino di Pasturo e attuale presidente dell’Unione, vista l’importanza dell’argomento e l’assenza di due membri dell’assemblea ha proposto di rinviare il punto all’ordine del giorno ad una prossima seduta. Concordi gli altri due primi cittadini intervenuti – Denti e Rupani – perché probabilmente avranno pensato che un allargamento dell’Unione ad un nuovo consociato necessita la rappresentanza di tutti i Comuni e le assenze di Selva (Cortenova) e Artusi (Primaluna) (nelle foto) hanno preferito far temporeggiare.

Non una battuta d’arresto vera e propria quindi, solo un semplice ritardo, ma se si pensa che è da marzo che il comune amministrato da Marisa Fondra ha manifestato la volontà di far parte dell’Unione del Centro Valsassina e della Grigna Settentrionale.

Non fumata nera allora, ma sicuramente grigia anche perché ora si dovrà ripassare dall’assemblea dei cinque  sindaci dei paesi aderenti che dovranno (1) esprimere parere favorevole all’ingresso di Taceno e (2) approvare la riforma dello statuto. Quindi la palla ai consigli dei Comuni aderenti, e dell’aspirante neo-unionista Taceno, che avranno modo di approvare il nuovo statuto proposto.

A questo punto, e solo ovviamente in caso di en-plein di pareri favorevoli, Taceno sarà il sesto comune gemellato con la Roche Vineuse…

Non si attendono sorprese, ma a guardare lo schema di deliberazione già predisposto e quindi corretto, magari qualche ritardo ci potrebbe ancora scappare.
 

LEGGI ANCHE:

TACENO: ADDIO AL SUPER COMUNE, CHIESTA L’ADESIONE ALL’UNIONE DI CENTRO VALLE

Scritto da: Fernando Manzoni – 06/07/2013

Sembra tramontare l’idea di creare un super Comune tra i paesi di Taceno, Cortenova e Parlasco. L’ufficializzazione della richiesta di adesione di Taceno all’Unione dei Comuni di Centro Valle mette in archivio (almeno per ora) il progetto di un’amministrazione unica.
 

TACENO: TRA UNIONE DEI COMUNI
E UNA FUSIONE ”IN STAND-BY ”

Scritto da: Redazione Politica Valsassina – 20/03/2013

Qualcosa di politico in Valle si muove. Accertata la difficoltà dell’iter per la fusione con Cortenova e Parlasco, Taceno punta ad entrare nell’Unione dei Comuni. La manifestazione di interesse necessita ancora di alcuni passaggi formali, ma la direzione è tracciata e sicuramente la strada ha meno insidie che la fusione. Resta una domanda sul tappeto: la fusione è realizzabile o…

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

settembre: 2013
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30