CASARGO/”ULTIMA LETTERA AI CITTADINI” DI RENATO SCANDROGLIO



Il candidato nettamente sconfitto da Pina Scarpa li definisco eroi "perché hanno avuto il coraggio di sottoscrivere un programma, non di stanche e modeste promesse, ma di sacrifici derivanti dalla volontà di ricostruire un senso civico oggi perduto, con la leva dell’idealismo, dell’etica e della cultura".

"Tanti altri cittadini di Casargo – prosegue Scandroglio -, pur invitati, questo coraggio non lo hanno avuto. Immagino per poter vivere nell’anonimato, che garantisce i piccoli interessi personali e i piccoli egoismi di paese, nascosti nelle pieghe della piccola politica e del piccolo affarismo imperanti.

Queste le argomentazioni da cuor di leone:
– tanto perdiamo (la più gettonata)
– ho i figli da accudire
– il lavoro non mi lascia spazi
– non mi interessa perché non serve impegnarsi
– così va male, anzi malissimo, ma ho già tentato invano
– non partecipo, ma vi voto (molto frequente)
– non partecipo per il tuo bene (i cosiddetti amici)
– ecc. ecc.

Detto questo, nel ringraziare ancora i miei sette eroi, penso, in totale serenità, che sia venuto il tempo perché ogni cittadino di Casargo faccia finalmente un auto-esame rispondendo con sincerità e umiltà a queste tre domande:
1. Come si spiega che negli ultimi decenni il mio paese non ha saputo esprimere un sindaco autoctono?
2. Come è possibile che in occasione di un evento di altissima rilevanza civica, quale è il diritto-dovere di esprimersi con una votazione, nel mio paese si organizzino gite, salvo poi rientrare in ritardo per le votazioni?
3.  Da 0 a 10, che valore posso dare alla mia qualità e alla mia disponibilità civica?

Quanto a me, penso che “chi si assomiglia si piglia”. Evidentemente io non “assomiglio”. Per cui, tutto sommato, mi sento come si può sentire una persona fortunata che è uscita indenne da un cumulo di macerie. Auguri a tutti. Ce ne sarà bisogno. Io ritorno a tempo pieno nel mio mondo, il mondo dell’Accademia, della Medicina e dello studio, solo con un po’ di nostalgia per ciò che avrei voluto e potuto fare, sostenuto dai miei ideali di bellezza e di cultura, insieme ai miei sette eroi.
So che non vi mancherò".

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

DOPO BELLANO-VENDROGNO: FUSIONI DEI COMUNI, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO