PREMANA E I CROLLI DELLE SCOGLIERE SUL VARRONE. ‘NON E’ SOLO COLPA DEL TEMPO!’



Ed è un "partigiano" dotato anche di armi moderne (come una bella fotocamera), che usa nella sua Premana per documentare quanto accaduto. E poi, via mail, ecco la sua "denuncia", con pesanti critiche verso chi ha deciso la rimozione dei macigni. Una lettera durissima che da un lato conferma alcune segnalazioni "volanti" ricevute negli ultimi giorni da VN, dall’altro se la prende con un bersaglio che l’autore della missiva individua nelle passate amministrazioni della cosa pubblica.

Un’opinione sua, che proponiamo all’attenzione dei lettori e sulla quale il dibattito è aperto a tutti i contributi – naturalmente anche di chi si sentisse chiamato in causa da questo intervento:

Più passano gli anni e più mi rendo conto che la storia si ripete … quelli che stanno in alto le combinano e poi quando succede qualcosa, non si hanno mai dei responsabili  e, guarda caso, a pagare è sempre il popolo.

Sì sì non mi stupisco poiché anche ai miei tempi i gerarchi prendevano le decisioni in base ai propri comodi e interessi e poi quando andava male, era la gente a farne le spese non certo gli uomini di palazzo.

Tutto questo mi sembra ben rappresentato da quanto è successo durante l’ondata di mal tempo appena passata che, oltre ad aver costretto il Sindaco ad evacuare la zona industriale, ha visto numerosi crolli in corrispondenza delle scogliere costruite presso l’area “pic-nic” al ponte di “Bonom” sia sul versante destro che su quello sinistro del torrente.

Certo uno potrebbe anche non stupirsi ma certo potrebbe chiedersi chi abbia autorizzato la rimozione di tutti i massi dall’alveo del torrente che si è trasformato, di fatto, in una pista ad alta velocità per l’enorme massa d’acqua.

Sì è vero che la strada per Porcile e Zucco doveva costare poco e allora i massi era meglio prenderli direttamente dall’alveo del torrente piuttosto che farli arrivare con il camion ma …. adesso che il torrente non trova alcun ostacolo in grado di infrangere la sua forza e va a distruggere le scogliere, pagate anche dai contribuenti, di chi è la responsabilità? Non so ma penso che quelli dell’ex ciurma ciellina qualche responsabilità l’abbiano avuta … o forse sono stati mal consigliati dai tecnici?

Non so, penso a chi avrà gestito autorizzazioni, studi geologici e progetti vari anche per capire se quelle benedette scogliere siano state fatte con tutti i sacri crismi, autorizzazioni progetti ecc. …. si vociferava che le scogliere servissero per la manifestazione di “Premana rivive l’antico” ma, a parere di molti, non hanno fatto male nemmeno a terreni di qualche amministratore.

Il famoso comitato delle acque, oltre a preoccuparsi di salvare i torrenti dalla desertificazione che si avrebbe per le centrali idroelettriche, dovrebbe cercare di impedire che i torrenti vengano danneggiati anche dalle manie appaltatrici di certi uomini di palazzo.

Ormai noi altri abbiamo fatto il nostro tempo e siamo rimasti in pochi ma spero che i giovani raccolgano il testimone e continuino a vigilare su quanto combinato dai regimi di ogni tempo in ogni dove!!!

Avanti o popolo
Partigiano Johnny

 

 

VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

NUOVA COLATA DI CEMENTO SULL'ALTOPIANO VALSASSINESE

  • Basta, stanno distruggendo l'ambiente (50%, 254 Voti)
  • Sì allo sviluppo ma senza pregiudicare il territorio (23%, 120 Voti)
  • Con quei soldi si può investire diversamente (14%, 73 Voti)
  • È la modernità, baby... (6%, 31 Voti)
  • È sempre il solito magna-magna (5%, 26 Voti)
  • L'argomento non mi interessa (2%, 8 Voti)

Totale votanti: 512

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO