BUS RUBATO/TESTIMONIANZA ECCEZIONALE: ”ERANO UNA COPPIA, CI HAN TIRATO SASSI”



Verificata la veridicità della testimonianza, vi proponiamo la lettera giunta questa sera alla nostra redazione. Un documento veramente eccezionale che precisa con molti dettagli inediti quanto accaduto in quei folli minuti durante i quali un autobus di linea della SAL è stato preso e utilizzato per un chilometro circa, dal posteggio di Taceno fino al distributore ERG sulla Provinciale della Valsassina.

Tra i particolari importanti nella ricostruzione esclusiva operata dal lettore-inseguitore (che per ovvi motivi preferisce rimanere anonimo) il lancio di sassi subìto da parte della coppia di ladri – un 17enne e una ragazza.

LADRI DI AUTOBUS: NOTATI A TACENO, INSEGUITI IN MACCHINA DAGLI ABITANTIGentile redazione,
Vi scrivo in merito al vostro articolo riguardante il furto del bus a Taceno.

Io e la mia compagna siamo stati gli unici ad aver seguito i movimenti del bus senza l’aiuto di nessuno escluse le forze dell’ordine, primo su tutti un carabiniere appartenente alla caserma di Casargo (avvisato da qualcuno all’interno del bar Colibrì), il quale non essendo neanche in servizio è stato il primo ad intervenire insieme a me.

Vorrei precisare che stavo passando soltanto in macchina, insospettito da una guida non corretta del bus l’ho sorpassato e ho notato alla guida un ragazzo. Da li ho prima contattato un mio amico autista della SAL, informandolo di ciò che stava succedendo. Quando lui mi ha risposto che non c’era nessun pullman di linea a quell’ora, e nessun autista corrispondeva alla descrizione del ragazzo, abbiamo capito che si trattava di un furto.

Nel momento in cui il pullman si è fermato all’altezza del distributore, ho parcheggiato la mia vettura, mi sono avvicinato a piedi ed ho notato che il ragazzo non era solo ma c’era una ragazza con lui, ribadisco erano solo loro due. Innumerevoli macchine sono passate di li ma nessuno si è fermato né ha rallentato per vedere cosa stesse succedendo.

Dopo la mia richiesta di spiegazioni i due si sono allontanati a piedi mentre io chiamavo il 112. Per facilitare la localizzazione dei due li ho seguiti, quando giunto all’altezza della discarica e i due erano fuori dalla mia visuale, hanno incominciato a lanciarmi sassi.  A quel punto sono scappato e grazie all’intervento del carabiniere in borghese, si sono dileguati. Tornati nei pressi del bus è poi sopraggiunta la pattuglia del 112 che abbiamo informato dell’accaduto. Dopo i loro accertamenti sono giunti all’identificazione e alla conseguente cattura dei ragazzi.

[Lettera firmata]

 

 

 

 



 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO