DOMANI L’ECLISSI SOLARE: COS’È E COME OSSERVARE IL ‘SOLE NERO’



 Un’eclissi solare è un noto fenomeno ottico di oscuramento di tutto o di una parte del disco solare da parte della Luna visto dalla Terra che si verifica durante il novilunio. Si tratta di un evento piuttosto raro: Sole, Luna e Terra devono essere perfettamente allineati in quest’ordine; ciò è possibile solo quando la Luna, la cui orbita è inclinata di cinque gradi rispetto all’eclittica, interseca quest’ultima in un punto detto nodo.

Quando il nodo si trova tra la Terra e il Sole, l’ombra della Luna passa in alcuni punti della superficie terrestre e si assiste a un’eclissi solare. Se invece il nodo si trova dalla parte opposta, si ha un’eclissi lunare.

L’eclisse sarà totale per i fortunati che potranno ammirarla dall’Atlantico settentrionale, dalle Isole Faer Oer e dalle Isole Svalbard. Nel resto d’Europa l’eclisse sarà parziale, ma comunque vicina o superiore al 70 per cento anche nell’Italia settentrionale.

Lo spettacolo è a dir poco imperdibile: la prossima eclissi totale visibile dall’Europa è prevista il 12 agosto 2026 e si ripeterà il 2 agosto dell’anno successivo. E dovremo comunque attendere il 2020 e il 2021 per due eclissi anulari, e il 2022 o il 2025 per altre eclisi parziali.

Fotocamere, telescopi e binocoli, purchè dotati degli appositi filtri a protezione della vista, torneranno assai utili. L’eclisse durerà all’incirca un paio d’ore, dalle 9.20 alle 11.30. Gli esperti dell’Unione astrofili italiani (Uai) ricordano che il massimo si avrà alle 10.32 a Milano, alle 10.31 a Roma e alle 10.26 a Palermo.

Per osservare il nostro satellite allinearsi tra la stella principe del sistema solare ed il pianeta Terra la raccomandazione è di munirsi di occhiali da saldatore con alto indice di protezione, o di occhiali in materiali protettivi. Chi intendesse fotografare il disco solare oscurato dovrà prima coprire l’obiettivo con un filtro adeguato e poi impostare la più grande lunghezza focale possibile, usando alte velocità di scatto per evitare foto mosse.

Eclissi solare parziale
Un’eclissi parziale si ha quando la Luna non è perfettamente allineata con la Terra e il Sole e quindi l’ombra lunare non giunge alla superficie terrestre. Il Sole viene quindi "occultato" ma in questo caso dalla Terra si osserva la sola penombra lunare e perciò l’eclissi è parziale per tutti i luoghi interessati (queste si verificano vicino ai poli terrestri). Con lo stesso termine di parziale si indica una eclissi totale quando è osservata al di là della fascia di totalità (detta anche corridoio d’ombra); oppure anche una eclissi anulare o ibrida.

Fasi di un’eclissi parziale

·         Primo contatto esterno: la Luna entra nel disco solare.
·         Culmine: la Luna ha raggiunto il massimo dell’eclissi il quale può essere considerato come la minima distanza angolare fra i due corpi visti da un osservatore sulla Terra.
·         Secondo contatto esterno: la Luna esce parzialmente dal disco solare.
 

 
 
 
 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO