IN ARRIVO UN NUOVO MAXI CAPANNONE IN VALLE? PER QUELLO IN ZONA FORNACE DOMANI LA CONFERENZA DEI SERVIZI



BARZIO – Si terrà domattina, mercoledì, al Comune di Barzio la “conferenza dei servizi” ovvero l’incontro tra tutti i portatori di interessi e gli enti interessati in vista della possibile costruzione di un capannone di grandi dimensioni – 900 metri quadri – proprio alle spalle dell’area della Comunità Montana, località Pratobuscante ai piedi di Barzio e  davanti Pasturo. Formalmente, si tratta di un “deposito attrezzature agricole con annesso fabbricato ad uffici dell’attività agricola”.

PANELLA COSTANZA LEGAMBIENTEE proprio prima di questa riunione, si fanno sentire a gran voce i circoli di Legambiente della provincia di Lecco, a nome dei quali Costanza Panella ha inviato a Comune, amministrazione provinciale e Soprintendenza ai beni ambientali una serie di durissime considerazioni; tra le varie, Legambiente si rivolge “al responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Barzio che porta all’attenzione di una conferenza dei servizi in seduta ‘non pubblica’ l’approvazione di un progetto che, nelle sue dimensioni, pare più un capannone a futura destinazione commerciale piuttosto che agricola”.

“Come associazione ambientalista innanzi tutto vogliamo ricordare che una conferenza ‘non pubblica’ per discutere di un progetto rientrante nella perimetrazione di un PLIS approvato con il PGT di Barzio, è in aperta violazione dei contenuti di legge in materia e che le associazioni portatrici di interessi diffusi hanno titolo ad essere invitate e a partecipare”.

“Chiediamo anche al Segretario Comunale se tale modalità affidata alla discrezionalità del responsabile dell’Ufficio tecnico sia contenuta in qualche regolamento comunale e/o atto di indirizzo deliberato dalla Giunta o dal Consiglio Comunale”.

Al di là delle questioni formali, Legambiente va all’attacco anche sul fronte propriamente urbanistico. Ecco un estratto del documento inviato questa mattina a Comune, Provincia e Soprintendenza:

CONSIDERAZIONE DI NATURA URBANISTICA PROCEDURALE A TUTELA DELLE SCELTE OPERATE DAL COMUNE DI BARZIO E DALLA PROVINCIA DI LECCO
Si vuole qui ricordare che il progetto in discussione nella conferenza dei servizi indetta per mercoledì 29 p.v. alle ore 10,00 ricade nella situazione qui sotto descritta:
1.    L’area interessata dal progetto in esame ricade in ambito agricolo strategico perimetrato dal vigente PGT come area soggetta a PLIS;
2.    L’Amministrazione Provinciale di Lecco ha approvato, in variante al PTCP con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 81 del 16.12.2013, il predetto PLIS proposto dal Comune di Barzio, includendo tale area nel quadro strategico delle progettualità riportandolo nella scheda n. 1h. Tra l’altro, nella scheda del PLIS, qui unita, sono ben descritte le “motivazioni del progetto”; le “finalità”; i “risultati attesi”; gli”elementi di sensibilità ed attenzione ambientale” ecc. ecc.
3.    Segnaliamo al Responsabile dell’Ufficio Tecnico e delle persone e uffici in indirizzo che in data 29.4.2015 è stato pubblicato sul BURL l’avviso di approvazione del piano regionale d’area delle valli alpine compreso l’altopiano Valsassinese ed anche Barzio.
4.    E’ altresi in vigore la Deliberazione della G.R. del 12.12.2007 n. 8/6148 che detta le norme comportamentali sulle modalità di pianificazione dei PLIS dove, all’art. 8.1 (rispetto alla situazione del PLIS di Barzio) manca l’elaborato riferito alla “definizione dei criteri di intervento all’interno del PLIS”

Pertanto, in considerazione di quanto sopra esposto, con la presente
INVITIAMO
Il responsabile del Servizio Tecnico SUAP – Responsabile Unico del Procedimento – a concludere il procedimento mediante l’adozione di un provvedimento di diniego motivato in considerazione di quanto sopra illustrato.
Si invitano altresì i componenti della Commissione Paesaggio; il Segretario Comunale; il Sindaco ed i componenti la Giunta Municipale a vigilare che quanto sopra auspicato venga osservato e altresì a disporre affinchè il Comune di Barzio adotti al più presto la definizione dei criteri di intervento all’interno del PLIS cosi come perimetrato dal vigente PGT cosi come definito dalla G.R. n. 8/6148
Auspichiamo infine che gli organismi del Comune di Barzio siano attivi nella tutela del loro territorio cosi come hanno fatto per la tutela della collinetta di Coldogna.

———————————————————————-

NB
l’immagine in evidenza è di repertorio, ed utilizzata a titolo puramente indicativo dunque non va riferita esattamente al progetto di cui si parla in questo articolo

 

 

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO