LOMBARDIA LA PIÙ CORROTTA. LE ECOMAFIE STABILI AL NORD, UN APPALTO SU TRE IRREGOLARE



MILANO – 31 indagini, 325 arresti e 126 denunce, questi i numeri che mettono la Lombardia al primo posto tra le regioni italiane per diffusione del fenomeno corruttivo. Seguono la Sicilia e la Campania.

Lo rivelano i dati della Green Corruption pubblicati da Legambiente che parla di una “Tangentopoli 2.0”; sono infatti le mazzette, soprattutto nel settore degli appalti pubblici, a descrivere azioni e interessi delle ecomafie. Nel solo 2014 la Guardia di finanza ha contato 210 operazioni solo nel campo dell’assegnazione di appalti pubblici: 933 le persone denunciate per quasi due miliardi di risorse pubbliche “in gioco”. Dato ancor più sconcertante, secondo i militari della Finanza un appalto lombardo su tre monitorati conterrebbe irregolarità.

L’Anac – Autorità nazionale anticorruzione – ha inoltre portato l’attenzione sugli appalti assegnati, seppur legalmente, senza che venisse indetto bando pubblico, bensì tramite l’affidamento diretto dei lavori. Un sistema più veloce ma anche meno impermeabile alla corruzione.

> Continua a leggere su Il Giorno online

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

DOPO BELLANO-VENDROGNO: FUSIONI DEI COMUNI, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

settembre: 2015
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930