PEDRAZZOLI, IL RICORDO DEI MIGRANTI: CON LO SPORT REGALÒ LA SPERANZA



migranti calcetto palaacel 23CREMENO – La scomparsa di Pino Pedrazzoli ha toccato tante realtà, anche oltre i confini di Ballabio. In passato impegnato nella cosa pubblica, il 67enne di Ballabio travolto da un’auto mentre passeggiava sul marciapiede di fronte a casa, era ancora attivo nel mondo dello sport. Declinandolo nel significato più nobile del termine.

Solo pochi mesi fa aveva vinto la sfida di creare una squadra di calcio al Cara di Cremeno, portando una quindicina di richiedenti asilo a giocare nel campionato Uisp provinciale, e regalando loro l’emozione di rappresentare la Lombardia alle fasi nazionali della disciplina. Quei ragazzi non si sono dimenticati di lui.

I ragazzi del Cara di Cremeno e il suo staff ricordano con affetto il caro Pino Pedrazzoli per la sua grande disponibilità e per l’importante lavoro di integrazione da lui svolto.

In particolare resterà nei loro cuori il ricordo di aver partecipato al torneo di calcio a 5 provinciale di Lecco con la squadra Hope Football Cremeno.

cremeno hope football migranti artigianelli

 

 




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

FRANE, LA VALLE E IL LAGO "VANNO A PEZZI": CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...