“MORDI QUEL NEGRO”, A LECCO IL PASSANTE LI RIMPROVERA E SI BECCA BOTTE E BOTTIGLIATA. I DUE RESTANO IN CARCERE



LECCO – Pestato a sangue e ferito con una bottiglia per aver reagito all’odiosa frase razzista rivolta a un uomo di colore.

Questo sarebbe all’origine del pestaggio di mercoledì pomeriggio in via Bovara, a due passi dalla biblioteca civica di Lecco: la vittima si trova ancora ricoverata al “Manzoni”, fuori pericolo, mentre per i due aggressori, C.S., ragazza di 21 anni e M.B., uomo di 38, entrambi di Valmadrera, è stata confermata la custodia in carcere e l’accusa di tentato omicidio.

> CONTINUA A LEGGERE su
link-lecconews

 

 







LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

INCENDI ANCHE A FINE OTTOBRE: 'SPONTANEI' OPPURE DOLOSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...