COMPRENSORI SCIISTICI, DALLA REGIONE 100MILA EURO PER BOBBIO



MILANO – “La montagna è una risorsa inestimabile del nostro territorio dal punto di vista turistico, economico, sociale e sportivo. Da sempre rappresenta una priorità della nostra amministrazione, sostenere questa realtà vuol dire aiutare anche le comunità che vivono qui. Per questo, nei mesi scorsi, abbiamo pensato a un bando con cui concedere un finanziamento concreto per la gestione degli impianti di risalita e delle piste da sci innevate artificialmente. Ora passiamo dalle parole ai fatti e concediamo un contributo a soggetti pubblici e privati, che con il loro lavoro e la loro attività sostengono l’economia montana e, di tutta la regione”. L’ha detto Antonio Rossi, assessore regionale allo Sport e alle Politiche per i giovani, presentando la graduatoria con l’elenco dei soggetti ammessi al ‘Bando per l’assegnazione di contributi per il sostegno alla gestione degli impianti di risalita e delle piste da sci innevate artificialmente’.

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO – I contributi concessi a fondo perduto sono finalizzati al sostegno della gestione degli impianti di risalita e delle piste da sci con macchinari per la produzione di neve programmata. Tra le spese ammissibili i consumi di energia elettrica, quello di carburante dei mezzi per la battitura delle piste e per l’approvvigionamento idrico per la produzione di neve programmata.

TERZO BANDO – “Si tratta del terzo bando emanato dal nostro assessorato – ha ricordato l’assessore -. Nel 2013 e nel 2015 abbiamo sostenuto i proprietari degli impianti in un’operazione di ammodernamento che ha fatto della Lombardia un’avanguardia nel settore”. “Con questa iniziativa – ha concluso l’assessore Rossi – sosteniamo invece questi protagonisti della montagna nella loro azione ordinaria venendo così incontro alle difficoltà registrate negli anni passati.  La montagna, con le sue comunità, le sue vallate, i suoi lavoratori, le sue tradizioni, rappresenta un’anima della Lombardia che come istituzione vogliamo assolutamente preservare e valorizzare”.

Di seguito il dettaglio dei comprensori finanziati, con l’indicazione di nome, provincia e importo stanziato:

Livigno (Sondrio) 460.856 euro;
Aprica (Sondrio) 284.802 euro;
Adamello Ski (Brescia) 200.000 euro;
Madesimo – Campodolcino (Sondrio) 125.000 euro;
Presolana – Monte Pora (Bergamo) 107.627;
Monte Campione (Brescia) 100.000 euro;
Piani di Bobbio – Valtorta (Lecco) 100.000 euro;
Valmalenco (Sondrio) 100.000 euro;
Maniva (Brescia) 70.009 euro;
Borno (Brescia) 65.809 euro;
Colere (Bergamo) 62.337 euro;
Spiazzi di Gromo (Bergamo) 59.414 euro;
Oga – Valdidentro (Sondrio) 56.034 euro;
Santa Caterina (Sondrio) 55.000 euro;
Lizzola (Bergamo) 38.052 euro;
Val Palot (Brescia) 33.522 euro;
Val Gerola (Sondrio) 22.376 euro;
Schilpario (Bergamo) 14.214 euro. (Lnews)




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031