VIOLENZA SULLE DONNE: QUASI SEMPRE IN CASA, CAUSA PARTNER OPPURE “EX”



MILANO – In vista del 25 novembre, data che l’ONU ha identificato quale Giornata internazionale a contrasto delle Violenza contro le donne, Regione Lombardia ha lanciato la propria campagna per promuovere i servizi attivati sul territorio e sensibilizzare l’opinione pubblica.

La violenza di genere è un reato perseguibile per legge, esistono strumenti e percorsi attivati da Regione Lombardia a contrasto e per l’emersione del fenomeno e per la tutela e protezione delle vittime.

violenza su donneConosciamo più da vicino questo allarmante fenomeno: i maltrattamenti contro le donne hanno luogo quasi sempre all’interno delle mura domestiche e gli aggressori più frequenti risultano essere il partner, un ex partner o altri uomini conosciuti.

La violenza si presenta in forme diverse e non sempre identificabili con facilità: i maltrattamenti sono fisici o sessuali, ma anche psicologici ed economici. La violenza si sviluppa in modo graduale, quasi sempre crescente e ciclico, con episodi che crescono d’intensità nella vita quotidiana fino allo scoppio della tensione, a cui segue un periodo di calma fino all’episodio seguente: minacce, aggressioni verbali, umiliazioni, percosse, fino all’omicidio.

violenzaQuasi sempre, dopo un episodio di violenza il maltrattante si calma e vuole “farsi perdonare”, giurando che non succederà più. Purtroppo non sarà così: la speranza che il partner cambi e che tutto “torni come prima” è spesso la ragione principale che tiene, anche per anni, le donne vittime di maltrattamenti al fianco del partner violento. La donna maltrattata fatica spesso a riconoscere come violenza quanto sta vivendo. Tenderà a minimizzare, a sentirsi lei stessa in colpa e a nascondere quel che le sta succedendo, vivendo in uno stato d’ansia e profondo disagio psicologico.

La violenza contro le donne rappresenta una delle principali cause di morte delle donne in tutto il mondo senza distinzione d’età, livello d’istruzione o classe sociale.

In Italia ogni tre giorni viene uccisa una donna per mano del proprio partner attuale o ex.

LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA

Risultati immagini per Francesca Brianza“Sono più di 5200 le donne che si sono rivolte ai centri antiviolenza lombardi nel corso del 2016 e la rilevazione dei primi 6 mesi del 2017, inoltre, dice che sono già quasi 4000 quelle di quest’anno, questo dimostra due cose: sia che purtroppo il fenomeno è terribilmente forte, sia che c’è una crescente emersione del fenomeno e che i servizi sul terriorio funzionano, perché le donne semrpe più spesso si rivolgono ai servizi territoriali e ai centri antiviolenza attivi sul territorio per chiedere supporto e aiuto” afferma l’assessore con delega alle Pari opportunità Francesca Brianza.

centri anti violenza sulle donne banner




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930