QUATTRO CORI PER TELETHON, A BARZIO INCASSO RECORD



BARZIO – Straordinaria serata a Barzio. Senza parole gli organizzatori, increduli, di fronte a tanta partecipazione, viva ed attenta. Un evento di grande valore umano, sociale ed artistico, soprattutto, in cui i quattro cori protagonisti (Coro Femminile Vandelia di Introbio – dir. M. G. Riva, Coro Alpini del Politecnico di Milano – dir. L. Bisica, I Vous de la Valgranda – dir. R. Invernizzi, Coro Valsassina di Cremeno – dir. M. G. Riva) si sono alternati in un susseguirsi di storie ed emozioni.

telethon cori scaioli casadio (2)Il coordinamento generale, affidato da Uildm e Telethon a Michele Casadio, presentatore e narratore lecchese, ha prodotto un buonissimo risultato facendo risultare i vari cori parte integrante di un unico spettacolo – racconto in grado di testimoniare i veri valori del canto alpino e di montagna nella storia. Infatti ogni coro, con la propria caratteristica e vocalità, si è esibito attraverso i migliori brani in repertorio, per donare la propria voce con coraggio ed entusiasmo.

Proprio di questa mattina la notizia da Renato Milani, coordinatore lecchese di Telethon, dell’incasso della serata: 1.960 euro interamente destinati alla ricerca. Generosità davvero grande, in una valle dove la cultura e la solidarietà camminano sui sentieri della vita sempre a braccetto. Merito anche dell’intervento di Gerolamo Fontana, presidente Uildm Lecco, che ha illustrato in modo dettagliato, sincero e semplice tutto il lavoro che c’è dietro il nome “Unione italiana lotta alla distrofia muscolare”, in modo particolare i progetti attivi sul territorio della provincia di Lecco.

Casadio non ha perso inoltre l’occasione di ringraziare Maria Grazia Riva e Riccardo Invernizzi che ogni anno lo supportano nelle creazioni degli eventi corali per Telethon e che ormai collaborano con lui da diversi anni. Ha inoltre portato accanto a sé durante la presentazione dei brani Pierre Bonaretti, collega di Cervia, di grande impatto sul pubblico, Enrico Caprio, direttore della fotografia, ed infine, ma non per ultimo, don Lucio Galbiati, parroco dalle ampie vedute che crede nella bellezza ed ama particolarmente la musica, che ha dimostrato nel suo intervento tutta la sua soddisfazione nell’aver potuto ospitare l’evento.

telethon cori scaioli casadio (1)

Non c’è bisogno di sottolineare le diverse armonizzazioni interpretate dai cori, che hanno toccato i vari autori principali del canto di montagna, da L. Pigarelli a B. De Marzi, da Benedetti Michelangeli a M. Maiero, ed ovviamente di Giuseppe Scaioli, noto direttore di coro e compositore, presente in prima fila, che è stato chiamato sul finale a dirigere “Benia Calastoria” (di De Marzi) con tutti i quattro cori uniti, momento indimenticabile, che ha unito passato, presente e futuro del canto corale della valle, e non solo. Ovviamente apprezzatissime le coriste del Vandelia, alla loro seconda apparizione in pubblico, che qualcuno ha definito “angeliche”, che hanno aperto il concerto con “Signore delle cime” per ricordarne il 60mo compleanno. Emozioni difficilmente esprimibili a parole, momenti che rimarranno senza dubbio nel cuore pulsante della Valsassina, terra di canti, terra d’amore.

 




VIDEO/Don Giacomo Tantardini per Natale

METEO Valsassina




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IL TUO 2018 È STATO

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO