IL RITORNO DEL LASCO: “MA QUALE VALLE DEI FORMAGGI? CARA GRAZIA SE QUALCUNO LI STAGIONA, DA QUESTE PARTI…”



VALSASSINA – Parola al Lasco, misterioso personaggio locale del giorno d’oggi che si rifà al noto “bandito della Valsassina” e che adesso, nei panni appunto del Lasco, ha qualcosa (anzi molto) da dire sulla cosiddetta Valle dei Formaggi.

Senta, Lasco, ma perché ce l’ha così tanto con questa iniziativa?
“Mi faccia dire una cosa, prima di tutto: in Valsassina di formaggio valsassinese ce n’è ben poco. Quasi zero, anzi. E quindi mi scappa da ridere ogni volta che leggo quel nome di Valle dei formaggi“.

Ammazza, che ostioso…
“Vabbè, sono il Lasco”.

Allora spieghiamo bene questa cosa del formaggio. Secondo lei non ce n’è, in Valle?
“No. O meglio ce n’è pochissimo. Chiamare il formaggio “valsassinese” perché viene stagionato – oltretutto quasi completamente NELLE CELLE e nemmeno nelle grotte – fa appunto ridere. Ma anche incazzare. E ve la dico tutta: ad essere incazzati più di me sono i produttori di latte, quelli veri, che vedono chiamare ‘della Valsassina‘ certi formaggi che cara grazia se appena appena sono stagionati in cella. Neanche in grotta che quello è spesso uno specchietto per le allodole”.

Ammettiamo che le sue accuse siano vere: non ci sono controlli?
“Ma infatti, personalmente mi meraviglio moltissimo, soprattutto delle organizzazioni degli agricoltori”.

Soluzioni?
“Parto da questa cosa ridicola della Valle dei Formaggi: se proprio si deve fare, sia con chi davvero produce il latte con le vacche sui nostri pascoli, non con tutte queste aziende che sono solo COMMERCIALI”.

Accidenti…
“Gliel’ho detto prima che sono il Lasco. I miei modi sono questi. Comunque giudico questa una occasione persa per la valorizzazione dei prodotti fatti autenticamente in Valsassina. Parliamo tanto di fabbriche e celle ma non si pensa a chi – e sono pochi, mi creda – fa sul serio. Chi va sugli alpeggi, se non ci sono questi pochi produttori di latte non pataccari? Questi pochi veri sono una GARANZIA per il nostro territorio, altro che i puri rivenditori”.

Infine?
“Infine una domandina: mi piacerebbe sapere a chi sono andati tutti i soldi pubblici spesi finora per le politiche casearie della nostra zona. Attendo risposte”

E trattandosi del Lasco (più o meno) in persona, meglio provvedere presto e bene con la verità…

.

Le opinioni pubblicate su questo giornale sono espresse da soggetti i quali si assumono la responsabilità delle loro parole – non necessariamente condivise da Valsassinanews.

 




LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

QUALE AREA DELLA VALSASSINA SECONDO TE È LA PIÙ BELLA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...