ADDIO AD ANTONELLO GIANOLA: 27 ANNI DI AMORE PER IL BASKET TRASMESSO AI SUOI RAGAZZI, CON LUI AL PALASPORT DI BARZIO



BARZIO – Molte persone alle esequie di Antonello Gianola, ma c’era posto per tutti: com’era desiderio dell’allenatore, il Palazzetto dello Sport di Barzio ha concesso anche i suoi spalti per dare l’estremo saluto al coach della Valle. Per quasi trent’anni anni sempre presente fra le quattro pareti spoglie delle palestre per allenare i giovani cestisti. E proprio fra i due canestri Gianola ha deciso di dare il suo ultimo addio.

Stranamente silenzioso questo luogo di crescita, di divertimento e di svago oggi si è presentato in un’altra veste. Ma sempre dedito allo sport, come l’allenatore del resto. A officiare il funerale il parroco di Barzio, don Lucio Galbiati che nell’omelia dopo il Vangelo ha ricordato il bene fatto in vita da Antonello, un bene che non finirà con la sua morte, ma che andrà avanti nell’eternità.

“Oggi siamo qui in tanti – sono le parole del sacerdote – perché Antonello era una persona che ha dato un esempio e ciò che conta è il bene che si fa per gli altri. Il bene che abbiamo nel cuore non si ferma con la morte e l’amore condiviso, come quello che lui aveva per i suoi ragazzi, continua. Era convinto che fosse positivo aiutare i giovani nell’attività sportiva, nella loro crescita e nel saper fare squadra” e siamo certi che loro lo ricorderanno proprio per gli insegnamenti trasmessi durante le faticose ore di allenamento.

Presenti alla cerimonia anche i rappresentanti delle squadre di basket della Valsassina che hanno ricordato Gianola proprio per il premio ricevuto nello stesso Palazzetto dello Sport il 4 maggio 2012 in virtù del profondo e sincero amore per l’attività di allenatore – iniziata nel 1991 a Pescate – e per la voglia di trasmetterla ai ragazzi. Un amico lo ricorda così: “Dopo due ore di allenamento usciva e diceva che i bambini l’avevano svenato, ma era comunque radiante per il semplice desiderio di vedere diventare adulti i suoi atleti”.

Altri preferiscono ricordarlo come “il gigante buono, che aveva sempre voglia di scherzare e pronto a dare una mano in ogni situazione”. Gli amici camperisti – di cui è stato vicepresidente – gli augurano buon viaggio. A questa e ad altre voci si unisce quella della nostra redazione, che rinnova le più sentite condoglianze alla moglie Monica e ai figli Alessandro e Matteo.

 

Alessandro Tonini

 

 

Tags: , , , , , , , , ,




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31