LA “ZONA ROSSA” DI PREMANA SI RIDUCE MA 30 SENZA CASA E 12 ALPEGGI KO



PREMANA – Sembra quasi un bollettino di guerra quello che giunge da Premana, nell’area del Casello la frana si sta ancora muovendo, rimane la zona rossa al centro del paese pur riducendosi, le vie agro silvo pastorali sono tutte inutilizzabili anche a piedi. Una situazione complessa in discussione tra poco davanti ad Angelo Borrelli, capo nazione della Protezione Civile in Prefettura a Lecco questo pomeriggio di giovedì.

Stamane le verifiche per valutare la situazione della zona rossa: “La stiamo riducendo: svincolate la Banca e la Camp, rimangono interdetti un pezzo di via Roma e le vie laterali Parini e monte Legnone  – spiega la sindaca Elide Codega. “Nell’edificio di via Repubblica è possibile rientrare, ma la zona dell’ex albergo Teglio e dell’Elephant pub rimangono evacuate. Sono una trentina le persone per il momento rimaste senza casa, per le quali non è possibile una previsione di rientro”.

Anche i sentieri che portano ai 12 alpeggi risultano feriti da smottamenti, al punto che per molti è difficile perfino il passaggio a piedi: “L’estate è persa – osserva la prima cittadina Codega – Siamo già alla fine di giugno, credo sia quasi impossibile ripristinare le cose per questa stagione, il nostro impegno sarà comunque quello di cercare di rendere le vie  agro silvo pastorali percorribili almeno a piedi”.

Stamane la perlustrazione con l’elicottero dei Vigili del Fuoco ha permesso di valutare lo stato critico dei 30 chilometri quadrati del territorio premanese.

N. A.

 

Tags: ,




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO