STRADA BARZIO-BOBBIO: CLIMA FREDDO E POLEMICHE, LAVORI RINVIATI. IL SINDACO: “E SIA, MA RIFUGISTI SCORRETTI E IN RITARDO”



BARZIO – Posticipato alla primavera 2021 l’avvio dei lavori di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della strada agrosilvopastorale Barzio-Piani di Bobbio. L’apertura del cantiere era stata fissata per lunedì prossimo, 19 ottobre, ma le richieste dei rifugisti e l’ovvia constatazione che il clima autunnale non avrebbe potuto garantire la miglior qualità dei lavori, hanno indotto il Comune ad uno slittamento del cantiere.

“L’ordinanza di chiusura della strada, prevista dal 19 ottobre al 19 novembre, è stata revocata – spiega il sindaco Giovanni Arrigoni Battaia – ma una volta stabilita la nuova data di avvio lavori non vi saranno ulteriori rinvii”.

“Questi interventi di manutenzione – spiega il primo cittadino – sono stati richiesti proprio dagli esercenti di Bobbio, che hanno più volte fatto presente a questa amministrazione il cattivo stato in cui versano alcuni tratti della strada. Per effettuare queste opere il Comune utilizzerà 40mila euro concessi dalla Comunità montana nell’abito delle Misure Forestali , finanziamento ottenuto grazie al lavoro di questa amministrazione, e ulteriori 9mila euro frutto dei proventi dei permessi per il transito sulla ASP”.

Il rinvio dei lavori è stato disposto dopo che in Comune è giunta una comunicazione firmata da alcuni operatori dei Piani di Bobbio nella quale si evidenziava come la chiusura della strada prima dell’avvio della stagione invernale avrebbe potuto creare disagi.

A tal proposito il primo cittadino chiarisce:

Il 7 agosto, nel comunicato fatto da questa amministrazione, si accennava già al probabile inizio dei lavori tra la fine di settembre e il mese di ottobre. Il 29 settembre è stato effettuato un sopralluogo lungo la strada, alla presenza del progettista, del direttore lavori e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale (sindaco e polizia locale) e del comitato Piani di Bobbio. Insieme sono stati visti i lavori a progetto e, valutata la situazione dei vari tratti di strada, si sono concordati interventi aggiuntivi (da eseguire impiegando gli introiti dei permessi). Si è, inoltre, concordato l’inizio lavori per il 19 ottobre, dando la facoltà agli esercenti di comunicare all’amministrazione, entro il 4 ottobre, l’eventuale necessità di spostare la data di avvio lavori. Il 6 ottobre, non avendo ricevuto nessuna richiesta, ho comunicato ai rappresentanti degli esercenti di Bobbio che avrei provveduto emettere l’ordinanza di chiusura della strada, poi pubblicata.

Solo l’8 ottobre, dopo che ordinanza era già stata pubblicata, sono arrivate in Comune alcune segnalazioni, soprattutto riferite ai disagi che si sarebbero creati chiudendo la strada alla vigilia della stagione invernale. A questo punto, l’amministrazione, essendo aperta e sensibile alle richieste che provengono sia dai cittadini che dagli esercenti, si è resa disponibile a valutare una richiesta di spostamento dei lavori, se la richiesta fosse stata presentata dalla maggioranza degli esercenti di Bobbio (Siamo in democrazia). Tale richiesta è pervenuta in data 12 ottobre. Sottoscritta da otto esercenti di attività dei Piani di Bobbio, chiede il posticipo dei lavori al termine della stagione invernale, spiegando che “nel periodo di chiusura della strada i rifugi provvedono ai lavori di manutenzione degli impianti e servizi interni, e ai rifornimenti necessari per l’avvio della stagione invernale che non potrebbero essere effettuati con la strada chiusa.

A questo punto l’Amministrazione ha accettato di posticipare i lavori, nonostante la giustificazione relativa all’impossibilità di effettuare rifornimenti sia, a mio dire, da considerarsi pretestuosa. Infatti, i rifornimenti più importanti e consistenti (come gas, gasolio, ma anche alcuni generi alimentari, bibite, scatolame, ecc.) vengono effettuati tramite la strada che sale in quota da Valtorta, e non da quella che parte da Barzio. Inoltre questi lavori non sono un fulmine a ciel sereno, ma sono stati annunciati già da molto tempo. Alla luce dei fatti, quindi, i lavori saranno effettuati la prossima primavera. Contiamo di dare il via all’intervento non appena possibile e senza ulteriori rinvii. Questi lavori sono necessari e non più rimandabili, nell’ottica di garantire le migliori condizioni di sicurezza lungo la strada che collega Barzio ai Piani di Bobbio. In conclusione ritengo importante sottolineare che in tutta questa vicenda l’Amministrazione comunale di Barzio ha operato nell’ottica di una sempre maggiore collaborazione. Collaborazione che, però, non deve essere a senso unico: se, in qualità di sindaco e dopo un incontro, fisso un termine per presentare osservazioni mi sembra corretto che tale termine venga rispettato. Inoltre, mi permetto di consigliare una maggiore comunicazione anche fra gli operatori dei Piani di Bobbio, affinché in futuro le comunicazioni da parte loro possano giungere entro i termini e in maniera quanto più precisa possibile.

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

TI FA PAURA LA NUOVA ONDATA DEL CORONAVIRUS?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

ottobre: 2020
L M M G V S D
« Set    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031