MUSEO ‘LA FORNACE’: ORIENTALAMENTE PORTA 2.300 VISITATORI. LE GUIDE AFFIDATE AGLI STUDENTI DELLE MEDIE DI CREMENO E INTROBIO



BARZIO – Soddisfazione al Museo “La Fornace” per la settimana appena trascorsa che ha ospitato due importanti e riusciti appuntamenti di alto interesse comunicativo. Alla sede della Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera si è chiusa la rassegna Orientalamente – Istruzioni per orientarsi, organizzata dalla Provincia di Lecco in collaborazione con l’Agenzia provinciale per le attività formative, l’Istituto scolastico Lecco 1 “Falcone e Borsellino” e l’Ufficio scolastico territoriale di Lecco.

In occasione della rassegna, organizzata da sabato 16 a sabato 23 ottobre, il Museo “La Fornace” ha accolto 2.372 visitatori: studenti delle classi terze di 25 istituti scolastici di primo grado, rispettivi professori e genitori. Il buon esito delle visite si deve, oltre che al lavoro svolto dalle guide museali e dalle guardie ecologiche volontarie, anche alla collaborazione con l’Istituto Comprensivo Statale “San Giovanni Bosco” di Cremeno.

Alcuni studenti, sorteggiati delle classi seconde e terze della scuola secondaria di I grado di Cremeno – “S. G. Bosco” e della Scuola Secondaria di 1° grado di Introbio “N. Tommaseo” sono diventati, per un giorno, guide ufficiali del Museo. Le giovani guide sono state formate con l’aiuto dei professori, con la consulenza e il supporto del personale del Museo che nelle settimane antecedenti la rassegna hanno lavorato affinché gli studenti acquisissero le nozioni fondamentali delle principali sezioni museali.

L’allestimento museale nasce espressamente con l’ambizione di raccontare e di far conoscere l’ambiente naturale, con le sue caratteristiche geologiche, le testimonianze fossili, gli endemismi botanici, le peculiarità faunistiche e l’ambiente umano, ricco di aziende agricole e di prodotti tipici.

Il museo, con l’antica fornace, di cui è stato recuperato l’originario nucleo centrale di cottura dei laterizi, può contare su una super?cie espositiva di oltre 1000 metri quadrati. Il percorso museale si snoda su due piani e attraversa quattro principali aree tematiche dedicate alla storia del complesso industriale, nella zona antistante l’ingresso al pian terreno; all’ambiente naturale, nella zona soppalcata che circonda la ciminiera centrale al primo piano; ai prodotti tipici, all’arte casearia e alla zootecnia, nella campata di sinistra al pian terreno; alla storia mineraria della Valsassina, alla geologia ed alla paleontologia sempre nella campata di destra.

Di fatto, gli studenti hanno avuto l’occasione di illustrare il Museo a un pubblico di adulti e/o di coetanei. Per i ragazzi è stata un’occasione di studio unica ed emozionante che li ha trasformati, così, in veri e propri protagonisti del loro territorio, collaborando alla valorizzazione del patrimonio culturale locale.

LEGGI ANCHE

“ORIENTALAMENTE”, SUCCESSO PER LA RASSEGNA IN COMUNITÀ MONTANA

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SUPER GREEN PASS: CHE NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO