DALLA RSA DI BARZIO: “PENSO ALLO SCORSO NATALE, E A QUELLO CHE CI È PIOMBATO ADDOSSO SUBITO DOPO. VI RICORDIAMO SORRIDENTI”



Riguardo il video dello scorso Natale, le fotografie dei volti degli anziani e degli operatori felici, la festa di Natale, il pranzo… Mi si stringe il cuore e mi commuove ripensare a quel che c’è “piombato addosso” qualche giorno dopo, dopo 11 mesi di tenace lotta per tenere fuori il virus dalla nostra Casa di riposo.
Più si avvicina il 28 dicembre, più mi sembra che i volti delle persone che si sono ammalate (e poi guarite) o che sono state contagiate (e poi abbiamo perso), siano davanti a me in modo chiaro e definito.

Rivedo il sorriso di Luigia, seduta accanto alla macchinetta del caffè o nella sua camera a rifarsi il letto alle 6 del mattino.
Immagino Emilena, che non riesce a comunicare ma che quando ascolta la traviata, ricorda ogni parola.

E poi…
vedo Claudina, sorridente con le sue collane nuove e la borsetta che le ha portato la figlia per Natale, orgogliosa della nipote laureata.
Romana, che si commuove appena vede i figli o le loro immagini nel cellulare.
Donata, che nei mesi della pandemia ha ritrovato la figlia, chiamata dopo chiamata, incontro dopo incontro, ed era finalmente felice.
Armando, mio padre, che silenzioso e “in punta di piedi” era parte della Casa.
E’ come se fossero ancora qui, a volte li immagino ancora, come se alcune “presenze” fossero parte della Casa.

E poi ci sono “gli altri”, che si sono ammalati e hanno vinto la battaglia, che hanno tenuto duro e festeggeranno un nuovo Natale insieme a noi: li rivedo nel video e penso a quanto sia bello vederli di nuovo sorridenti, forti, vivi.
Il legame nato in questi ultimi anni con gli Ospiti e con le loro famiglie è unico e straordinario. Anche con chi ci ha lasciato: chiudo gli occhi e li immagino sorridenti.
Splendido avere di loro quel ricordo.

Li porterò e li porteremo nel cuore.

Ogni giorno in cui possiamo far vivere al meglio le persone che abbiamo accanto è un regalo: non sprechiamo il tempo, non rimandiamo. Tutto può cambiare in un attimo.

Che il Natale sia un momento per brindare alla vita, all’Amore in tutte le sue forme, a chi ci ha lasciato e a chi merita di essere ogni giorno ricordato e valorizzato nel momento presente, perché Il presente, il nostro (il loro!) “ora”, è la sola certezza.

Veronica Bonicalzi
Direttrice Rsa Sant’Antonio, Barzio

 




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

COME CONSIDERI L'ATTUALE 'VERSIONE' DEL COVID?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2021
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031