PROFUGHI: IL CONVITTO DELL’ALBERGHIERO APRE LE PORTE ALL’UCRAINA



CASARGO – Il Cfpa di Casargo da diversi anni intrattiene rapporti con le scuole ucraine di Sumy e Mariupol’ grazie al Contest Internazionale organizzato in Alta Valsassina. Proprio grazie a questo rapporto di lunga data è stato subito spontaneo ed immediato offrire il proprio aiuto dando la disponibilità ad ospitare i profughi ucraini utilizzando il convitto dell’istituto.

“Anche in questa difficile situazione, come negli ultimi due anni di pandemia, la scuola di Casargo è la prima a dare supporto a chi ne ha bisogno. Ci è sembrato giusto allungare una mano per offrire un posto sicuro a tutte le donne ed i bambini che in questo momento stanno scappando dal conflitto” commenta Marco Galbiati, presidente del Cfpa di Casargo.

“La tragedia della guerra in Ucraina non ci può lasciare indifferenti – interviene il sindaco di Casargo, Antonio Pasquini – e nella speranza che si arrivi in tempi brevi a una soluzione diplomatica anche Casargo cerca di fare la propria parte per aiutare la popolazione Ucraina. Ringrazio il presidente Marco Galbiati e tutti i suoi collaboratori per la sensibilità dimostrata e per aver dato la disponibilità di poter ospitare in tempi rapidi i profughi Ucraini. Segno tangibile di una struttura al servizio del territorio anche durante le emergenze: oggi con la tragedia degli Ucraini, due anni fa quella della alluvione che colpì Casargo”.

La scuola resta dunque in attesa di accogliere i profughi ucraini che arriveranno nel Comune di Casargo sapendo di poter contare su una struttura, quella del CFPA, che può accogliere diverse decine di persone.

 





VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

SICCITÀ: COME TI COMPORTERAI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO