ANZIANI: 5 INCONTRI A INTROBIO PER FORMARE ASSISTENTI FAMILIARI



INTROBIO – Un ciclo di cinque incontri serali con esperti sui temi dell’accudimento della persona fragile al domicilio per fornire indicazioni, soluzioni e facilitare l’accesso ai servizi, ai tanti caregiver familiari che quotidianamente si occupano di persone fragili. Un ruolo che comporta un grosso onere psicologico e di responsabilità e che ritengo sia in tutti i modi da facilitare e supportare.

È questo l’obiettivo della scuola di assistenza familiare dal 12 maggio al 7 giugno nell’aula consiliare del Comune di Introbio. Questa prima edizione si svilupperà in cinque incontri serali, dalle 20.30 alle 22.30, e si pone come risultato quello di formare caregiver informali (familiari) capaci di assistere nelle attività della vita quotidiana soggetti con disabilità fisica, temporaneamente o permanentemente privi di autonomia.

Un progetto per il quale Ats Brianza ha coinvolto tanti soggetti del territorio, il Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci, la Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val D’Esino e Riviera, l’Ambito Distrettuale di Bellano e il Comune di Introbio. La scuola di assistenza familiare per caregiver ha ottenuto il patrocinio di Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Lecco, Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Monza e della Brianza, Ordine delle professioni infermieristiche di Lecco, Ordine delle professioni infermieristiche di Milano, Lodi, Monza Brianza, Ordine dei Farmacisti di Lecco e Ordine dei Farmacisti di Milano, Lodi, Monza Brianza.

“Il corso – spiega il direttore generale di Ats Carmelo Scarcella – è aperto a 20 partecipanti. Nei prossimi mesi verranno organizzate altre sette edizioni nel territorio di ATS Brianza, una per ogni ambito (Bellano, Lecco, Merate, Carate Brianza, Desio, Seregno, Vimercate e Monza). Siamo voluti partire dalla Valsassina in quanto il territorio presenta caratteristiche come un forte invecchiamento della popolazione a livello locale, un tasso di persone anziane over 65 del 23,6%, un’orografia particolarmente sfavorevole e una minore presenza di servizi che ne rendono l’accesso particolarmente complesso. In tale contesto, la figura dei caregiver costituisce un elemento prezioso non solo per l’azione di accudimento che può fornire, ma anche per la qualità della vita della persona”.

Al termine del percorso verrà rilasciato un attestato di partecipazione e una guida rivolta ai caregiver familiari.

Il primo incontro, giovedì 12 maggio, avrà come tema “La gestione a domicilio della persona non autosufficiente” con relatore Libero Tamagnini, medico di medicina generale. L’incontro di martedì 17 maggio “Come relazionarsi in modo positivo con l’anziano e il paziente fragile” verrà curato dallo psicologo Alberto Longhi, dell’RSA La madonnina di Vendrogno. Il terzo incontro, martedì 24 maggio, vedrà Rosella Ticozzelli, infermiera coordinatrice ADI parla de “La gestione a domicilio della persona non autosufficiente”. Martedì 31 Maggio toccherà al presidente dell’Ordine dei Farmacisti Lecco, Paolo Matteucci, approfondire le opportunità offerte da “La farmacia dei servizi”. Chiuderà la prima edizione Federica Bolognani, assistente sociale specialista Coordinatore Ufficio di Piano dell’Ambito distrettuale di Bellano che esporrà “La rete dei servizi rivolta ai fragili”.





VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

SICCITÀ: COME TI COMPORTERAI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO