VÌOLA LA SORVEGLIANZA, TORNA IN CARCERE IL MACEDONE GIÀ “INTROBIESE” CHE SPARÒ A UN PUSHER TRA BALLABIO E LECCO



CALOLZIOCORTE – I Carabinieri della Stazione di Calolziocorte , in esecuzione di Decreto di Sospensione Provvisoria della Misura Alternativa, hanno tratto in arresto M.H. 25enne, originario della Macedonia, domiciliato in quel centro, noto alle Forze di Polizia.

Il provvedimento a carico del giovane, già in regime di Affidamento in Prova presso una comunità terapeutica del territorio, per i reati di tentato omicidio, e rapina aggravata (commessi in Lecco nel settembre 2019), è stato adottato dalla Magistratura di Sorveglianza di Milano, a seguito di reiterate violazioni delle prescrizioni imposte.

I fatti contestati al macedone riguardano i colpi di pistola – rivelatasi poi una scacciacani – che il giovane, all’epoca domiciliato in centro Valsassina, esplose nei confronti di un pusher nei boschi tra Lecco e Ballabio ferendolo alla mano. Nella stessa occasione aveva rapinato lo spacciatore, un 18enne marocchino, e due suoi clienti italiani. M.H. aveva patteggiato tre anni e otto mesi, oltre a una multa di circa 800 euro: dopo quattro mesi a Pescarenico gli erano stati concessi i domiciliari, ora la revoca e il ritorno nel carcere cittadino per concludere la pena.

RedCro

 

VIDEO/E LI CHIAMANO GUARDRAIL...

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

ELEZIONI DEL 25 SETTEMBRE: COSA CHIEDI AI POLITICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

settembre 2022
L M M G V S D
« Ago    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930