I RE MAGI ARRIVANO ANCHE A PASTURO, BARZIO E INTROBIO



VALSASSINA – Con la possibilità di ritornare in presenza dopo i due anni di pandemia e distanziamenti, sono tornate le tradizioni dei Re Magi con il presepe vivente a Pasturo, Barzio e Introbio.

Vengono preparate per mesi da veri e propri appassionati le numerose rappresentazioni del Presepe vivente in tutta la Valsassina. Alcune si svolgono per Natale, altre per l’Epifania. Tanti i figuranti coinvolti, dai bambini agli anziani, tutti insieme per mettere in scena la nascita di Gesù Bambino. Non solo per i residenti ma anche ai numerosi villeggianti che, pur senza neve, trascorrono le vacanze natalizie in Valle.

A Pasturo il presepe vivente è stato organizzato dagli animatori dell’oratorio dando vita ai personaggi principali: Maria, Giuseppe, i tre Re, l’Arcangelo Gabriele, che hanno animato i passaggi principali narrati dal Vangelo come l’Annunciazione, il sogno di Giuseppe, l’incontro tra Maria e Elisabetta, il censimento, l’incontro dei Magi con Re Erode, la nascita di Gesù e l’arrivo dei Magi alla Capanna. Numerosa anche la partecipazione di figuranti adulti del paese che simulavano i lavori del falegname e del panettiere – che hanno portato anch’essi un dono a Gesù. Presenti pure il maestro Alessio Benedetti, la Banda di Pasturo e gli Alpini che hanno distribuito tè e vin brulè. Il giorno dell’Epifania alla messa del mattino i Re Magi all’Offertorio sono entrati portando oro, incenso e mirra a Gesù bambino davanti all’altare.

A Barzio, il presepe vivente è stato affidato ai bambini dell’oratorio, guidati dal vicario per la Pastorale Giovanile don Gianmaria Manzotti. Nel tardo pomeriggio i figuranti si sono ritrovati in oratorio per indossare i costumi tradizionali: da pastore,  da Maria e Giuseppe, da Re Magio e chi da angioletto. Quindi guidato dalla stella cometa il corteo si è diretto, a tappe, fino alla chiesa parrocchiale di sant’Alessandro  passando in piazza Garibaldi dove la sfilata ha richiamato l’attenzione dei numerosissimi turisti di ogni età. I figuranti hanno poi fatto visita alla casa di riposo del paese per fare gli auguri agli anziani residenti.

A Introbio l’iniziativa dei Re Magi è stata organizzata dall’amministrazione comunale. I Re Magi si sono presentati in chiesa dopo la messa della sera per guidare il corteo aperto dalla banda Santa Cecilia di Cortabbio dove si trovava anche la Befana carica di caramella, scesa dal campanile della parrocchiale di sant’Antonio Abate.

VIDEO/E LI CHIAMANO GUARDRAIL...

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

MONTAGNA: SVILUPPO TURISTICO O DIFESA DELL'AMBIENTE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio 2023
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031