A INTROBIO UNA FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE CON LA NEVE



INTROBIO – Una festa patronale di Sant’Antonio Abate molto partecipata a Introbio, con la chiesa piena di fedeli tra cui molti bambini e ragazzi.

La messa solenne, alla presenza delle autorità civili, è stata celebrata dal parroco don Marco Mauri.

Dopo la benedizione all’effigie del Santo nella parrocchiale, don Marco è uscito sul sagrato dove ad attenderlo c’era anche la neve caduta in mattinata con tanti animali, da quelli di compagnia come cani e gatti e qualche asino, capra e cavallo – secondo la tradizione contadina del paese, ormai quasi scomparsa.

Anticamente il territorio di Introbio era sottoposto direttamente alla Pieve di Primaluna. Nel 1406 venne eretta dall’arcivescovo Pietro Filargo la parrocchia introbiese, con sede nella chiesetta di San Michele Arcangelo. Nel 1566 l’arcivescovo di Milano Carlo Borromeo, compiendo la sua visita pastorale, fece trasferire la parrocchialità nella chiesa di Sant’Antonio Abate in paese, che era più comoda per i fedeli. La prima pietra della nuova parrocchiale, progettata da don Enrico Locatelli, venne posta nel 1891; nel 1897 l’edificio fu completato e consacrato. Tra il 1900 e il 1901 venne eretto il campanile. Nel 1934 fu realizzata la bussola lignea del portale e nel 1969 venne posato il nuovo pavimento; nel 1989 il tetto subì un rifacimento, mentre nel 1991 l’interno fu oggetto di un restauro.

Foto Decanato della Valsassina e Facebook

VIDEO/E LI CHIAMANO GUARDRAIL...

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

MONTAGNA: SVILUPPO TURISTICO O DIFESA DELL'AMBIENTE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

gennaio 2023
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031