A PREMANA LA VIA CRUCIS RICORDA IL MESSAGGIO DI FRATELLANZA DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ



PREMANA – La via Crucis nell’Unità Pastorale di Premana e Pagnona è stata preparata dal gruppo giovani riprendendo quella vissuta alla Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona. Ha condotto la funzione don Satyajit Basumatary, prete indiano che studia a Roma e arriva a Premana nel periodo di Natale e Pasqua per aiutare nelle confessioni e nelle celebrazioni.

“Il 4, 5, 6 agosto un milione e mezzo di giovani provenienti da tutto il mondo si sono radunati a Lisbona, insieme a papa Francesco, per vivere delle giornate all’insegna della gioia, dello stare insieme e della preghiera – ricordano i giovani durante il tragitto -. Partiti ognuno da un mondo differente, da vite differenti, con la scelta di mettersi in viaggio e portare anche la propria storia in quel luogo, di essere parte di quell’incontro che poteva, davvero, lasciargli un segno nel cuore. È difficile descrivere in poche parole quello che abbiamo provato: ognuno, oltre a zaini e sacchi a pelo, portava con sé paure, speranze, domande e sogni. Nel viaggio verso Lisbona, persi nei paesini della Spagna, abbiamo scoperto che quei nostri dubbi erano gli stessi di milioni di giovani che, come noi, armati di sorrisi e fiducia, si erano messi in cammino per trovare risposte”.

“Con loro abbiamo fatto amicizia, cantato di gioia, ballato, sventolato bandiere di mille colori, ci siamo sentiti tutti fratelli seppur sconosciuti, fino a quando tutti insieme non siamo arrivati a Lisbona. Lì abbiamo urlato quello che avevamo dentro e la risposta del papa è stata forte. Ci siamo sentiti dire che valiamo, e che proprio perché Dio ci ha creati e ci ama, non dobbiamo avere paura, dobbiamo affrontare a testa alta la vita. Le parole di papa Francesco rimbombavano nelle teste di milioni di giovani che lo ascoltavano commossi, sentendosi davvero parte di una Chiesa viva che può lasciare un segno in un mondo che ha bisogno di speranza. Milioni di giovani che sono chiamati a brillare di quell’Amore che viene da Dio, giovani che nell’ascolto e nella testimonianza del Vangelo sono destinati alla felicità vera. Giovani che, in quanto tali, devono ardere di coraggio, risplendere di speranza ed essere testimoni di gioia. Difficilmente dimenticheremo questo invito e questa chiamata ad essere semi di quell’Amore vero e di quella Gioia piena”.

“Quindi, questa sera, dopo aver portato le nostre storie a Lisbona, abbiamo scelto di portare un po’ della GMG a Premana. Questo viaggio non è finito il mese di agosto, ci ha lasciato nel cuore la scintilla del voler testimoniare quello che abbiamo vissuto: vogliamo continuare a camminare, invitando tutta la comunità a farlo con noi. La via crucis di questa sera è tratta da quella che è stata vissuta venerdì 4 agosto 2023, nel centro di Lisbona, insieme al papa. Per noi è una grande gioia poter rivivere quel momento emozionante, e speriamo che le parole e le riflessioni possano toccare anche voi” concludono gli educatori premanesi.

 

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

FUSIONE IN CENTRO VALLE: INTROBIO DEVE ENTRARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA