A PREMANA APERTI I CANTIERI PER I NUOVI PARCHEGGI DI VIA ROMA E GIABBIO



PREMANA – Con l’approntamento dei cantieri da parte delle imprese che si sono aggiudicate gli appalti, e con l’emissione delle ordinanze municipali che sospendono sino al prossimo mese di ottobre la sosta degli autoveicoli e dei mezzi destinati al trasporto pubblico negli stalli delle aree di sosta coinvolte, sono stati avviati i lavori per il sopralzo del parcheggio pubblico multipiano di via Roma e per l'”intervento infrastrutturale per la realizzazione di un nuovo parcheggio pubblico in località Giabbio“.

Gli interventi sono parte dell’accordo di rilancio economico, sociale e territoriale (AREST) stipulato tra la Regione Lombardia, il Comune di Premana e il partner privato ovvero il Consorzio Premax, intesa finalizzata a concretizzare il progetto denominato “RI.PRE.SA Riprogettare Premana con Sapere” che contempla:

-Intervento di restauro, consolidamento strutturale e rifunzionalizzazione dell’area storica”FIM”
-Relative opere di mitigazione del rischio idrogeologico in prossimità del torrente Varrone
-Riqualificazione e ampliamento del parcheggio pubblico esistente di via Roma
-Realizzazione nuovo parcheggio pubblico dell’area intermodale in località Giabbio
-Formazione per le imprese.

Il costo iniziale per gli interventi previsti dall’accordo economico ammonta a 2.941.000 euro. La partecipazione finanziaria garantita da Regione Lombardia è di 1.992.000 euro, mentre la differenza economica per “mettere a terra i progetti” (poco più di un milione), deve essere messa in campo dagli altri partner.

Per la copertura economica di competenza del sopralzo per il parcheggio di via Roma, che porterà a replicare un numero di stalli uguali a quelli attuali, i consiglieri comunali hanno deliberato di offrire ai compaesani l’opportunità di acquisire un posto auto nel centro abitato del paese, disponendo un duplice bando pubblico per la vendita di 25 posti auto del parcheggio comunale esistente.

Gli stalli offerti, come era facile pronosticare, in virtù della scarsità di spazi usufruibili nel paese, sono stati interamente allocati, con un inatteso e più ampio introito, incontrando felicemente i desideri degli abbienti e lungimiranti cittadini e delle più dinamiche aziende locali per l’insperata opportunità di acquisire un’area di sosta tutta propria .

La relazione descrittiva del progetto adottato per la realizzazione della nuova struttura pubblica destinata a parcheggio nell’area intermodale di Giabbio, che in considerazione alla complessità dell’intervento ha richiesto la collaborazione di ben 7 diverse figure professionali, prevede lo sviluppo su due distinti livelli con accesso al piano terra direttamente dal piano strada con disponibilità di 13 posti auto e “un locale adibito a info-point per favorire l’organizzazione e l’interscambio logistico delle merci destinate al distretto produttivo di Premana”, mentre al piano di copertura sono previsti 16 posti auto accessibili mediante rampa esterna.

L’amministrazione municipale per cercare di contenere gli effetti della delocalizzazione delle attività produttive e soprattutto evitare il trasferimento delle sedi legali delle aziende, nel recente passato ha predisposto la cessione in esclusiva di terreni e superfici municipali (2.832 mq) dislocati nell’area industriale di Giabbio a imprese private.

Incamerando di conseguenza copiosi introiti che hanno fatto un gran bene alla cassa comunale, predisponendola per sostenere questi e altri interventi mirati a migliorare l’attrattività e la competitività del territorio e delle imprese.

G. d’A.

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

AUTONOMIA DIFFERENZIATA, COSA NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK