TRENORD ATTACCA I PENDOLARI E CHIEDE 10MILA € PER DANNI D’IMMAGINE. PD: “INTIMIDAZIONE INACCETTABILE”



LECCO – Diecimila euro: a tanto ammonta la richiesta di risarcimento del danno d’immagine che Trenord ha avanzato a un Rappresentante dei Viaggiatori e dei Pendolari – ruolo ufficiale previsto da Regione Lombardia – per un comunicato stampa in cui lamentava un grave disservizio. Un fatto avvenuto a metà maggio ma reso noto dall’interessato solo ora, che il gruppo regionale del Pd denuncia come inaudito e inaccettabile.

Il destinatario della lettera, firmata dal dirigente della sezione legale dell’azienda ferroviaria, è Giorgio Dahò, storico rappresentante dei pendolari lecchesi e da poco rieletto nella conferenza regionale del trasporto pubblico locale in rappresentanza degli utenti. Trenord accusa Dahò per un comunicato stampa del 9 maggio 2024, con cui, insieme ai comitati pendolari Lecco-Milano e Valtellina, denunciava il fatto che i nuovi treni Donizetti, recentemente messi in servizio sulla linea Milano Lecco Sondrio Tirano, erano già stati rimpiazzati negli orari di punta da vecchi treni “media distanza”, perché i primi si erano dimostrati insufficienti per capienza, avendo molti meno posti rispetto ai loro predecessori . Un’affermazione sgradita a Trenord, che non solo la contesta, non solo chiede agli autori di ritirarla, ma avanza, appunto, una esosa richiesta di risarcimento, paventando di agire per vie legali.

> CONTINUA A LEGGERE su LECCO NEWS

 

 

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

ELEZIONI: INTROBIO E BARZIO, AUTENTICHE SORPRESE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

giugno 2024
L M M G V S D
« Mag    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK