Barzio, le immagini di ieri dall’archivio storico Foto Arrigoni



Non si tratta solo di cartoline, delle prime cartoline in bianco e nero e a colori della Valsassina, ma anche di vecchi ricordi di un tempo passato come una guida di Barzio edita dalla Pro Barzio, un libretto di credito dei quali i prestini erano soliti servirsi nei loro rapporti coi clienti, il vecchio regolamento dell’acquedotto Valsecchi e Todeschini di Barzio per la fornitura dell’acqua potabile ai privati ed una storica brochure reclamizzante un’edizione tutta valsassinese del Campionato delle Valli d’Italia (nelle foto la copertina), competizione di sci di fondo di livello nazionale organizzata nelle più celebri location del fondo italiane come Courmayeur, la Val Gardena, Cortina D’ampezzo, il Passo del Brennero, Ponte di Legno, Asiago e Dobbiaco.

All’epoca, siamo nel 1935, la neve in inverno non si faceva desiderare e lo sci di fondo era ampliamente praticato in valle; le gare non si contavano ed i media, parliamo di giornali come la Gazzetta dello Sport, riservavano agli eventi organizzati un’attenzione del tutto particolare. La competizione pubblicizzata dalla brochure in questione si realizzava con una staffetta composta da tre frazionisti con partenza da Ballabio ed arrivo a Barzio passando per Introbio ed era promossa proprio dal più celebre quotidiano sportivo italiano e dalla Società Sportiva Valsassina.

Ricordi di un tempo passato ed immagini di ieri che mostrano uno scorcio dell’evoluzione urbanistica di una parte della valle dagli anni ’50 agli anni ’90, la vecchia Piazza Garibaldi e l’asilo di Via Luigi Corsi a Barzio, la seggiovia dell’Orscellera e la storica ovovia che conduceva dal paese ai Piani di Bobbio, buona visione di foto e video!

UN VIDEO "D’EPOCA"

 
 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

IN ARRIVO INVERNO E NEVE

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO