NUOVI ORARI SAL IN VALSASSINA: SECONDA PARTE DELL’INCHIESTA



Sabato a Barzio alcune persone erano contrariate per l’eliminazione della corsa delle 17,08 per Lecco: “Ma come fanno a dire che ci sono più corse, questa è sparita” “Ma anzichè dire abbiamo messo tre corse in più, perché non dicono quante ne hanno tolte?”, “In questo modo non si incentiva l’uso del mezzo pubblico, la corsa delle 17,08 era così comoda, si arrivava a Lecco in un orario ancora decente”.

Sempre sabato 8 maggio gli studenti di Barzio che utilizzano la corsa scolastica con partenza alle 07,00 e arrivo alla stazione di Lecco alle 7,38, ci hanno segnalato che questa corsa è partita con circa venti minuti di ritardo, per il mancato arrivo dell’autista, che, dopo i cambiamenti d’orario, giunge da Lecco e non più dal deposito di Barzio. Sempre sabato 8 maggio alle ore 9,25 tre persone che da Taceno dovevano recarsi a Lecco non sono potute partire perché al sabato questa corsa è stata eliminata. Sempre la soppressione di questa corsa ha causato disagi a due utenti di Introbio che inutilmente hanno atteso l’autobus per Lecco alle ore 9,42.

Domenica 9 maggio abbiamo raccolto le opinioni sui tagli alle corse nei giorni festivi e a Barzio ci hanno detto: “E vergognoso che alla festa non si possa più andare a Moggio e Concenedo: infatti abbiamo controllato gli orari esposti  alla fermata di Barzio e per Moggio, evidenziati in rosso, nei festivi ci sono solo due corse una alle 7,38 e l’altra alle 12,38, mentre per Concenedo non c’è alcuna corsa”. Altri commenti: “Che vergogna, è proprio uno schifo”, “Menomale che hanno detto che ci sono più corse, piuttosto dicano quante ne hanno tolte”, “Sono al corrente dei tagli agli orari grazie a Valsassina news, altri giornali non hanno detto niente”, “Bel modo di incrementare il turismo”, “Se questo è il modo di incentivare l’uso dei mezzi pubblici”, “E’ inaccettabile che al pomeriggio non si possa più andare da Barzio a Moggio”, “Al pomeriggio solo due corse per Lecco alle 13,48 e alle 17,47 era così comoda quella delle 16,08 che a Lecco consentiva di prendere il treno per Milano”, “Certo che quattro ore di vuoto al pomeriggio sono veramente troppe, anziché migliorare andiamo solo indietro, neanche vent’anni fa eravamo conciati cosi’ male, ricordo che nei giorni festivi da Barzio a Lecco c’erano ben quattro corse alle 13,00, alle 16,40 quella delle 17,30 che andava anche a Milano e l’ultima 18,10, e adesso non c’è quasi più niente”, “Anticipare di quindici minuti la corsa festiva delle 7,00 da Barzio per Lecco, che è sempre stata effettuata con lo stesso orario, da cinquant’anni a oggi non serve a nulla”, “Pochi servizi festivi e in orari improponibili, nel pomeriggio situazione ridicola con un vuoto di quattro ore”, “In questo modo si distrugge un servizio che negli ultimi anni ha funzionato molto bene”.

Alcuni villeggianti provenienti da Milano e Monza hanno detto: “Bisogna ripristinare il collegamento autobus Barzio/ Milano, quando c’era soprattutto nei giorni festivi la corsa del pomeriggio era già piena a Barzio”, “Sono più di trent’anni che veniamo a Barzio, certo che se si pensa di incentivare il turismo tagliando i servizi pubblici non si va da nessuna parte”.

Persone diversamente abili mostravano il proprio disappunto per i tagli effettuati e comunicavano l’intenzione di effettuare proteste ufficiali tramite le proprie associazioni.

Sempre domenica 9 maggio abbiamo monitorato l’entrata in vigore dei nuovi orari seguendo alcune corse: i passeggeri saliti a Taceno, Cortenova, Introbio erano assolutamente scontenti dei nuovi orari festivi giudicati “estremamente penalizzanti, con solo quattro corse per Lecco, ma però abbiamo scoperto che ne hanno aggiunte alcune per Nava”. A Barzio alcuni utenti sono rimasti appiedati, a causa dei tagli apportati alle corse, soprattutto quella della 09,08, alcuni hanno rinunciato a scendere a Lecco, mentre altri, come la Sig.ra Rizzo Maria unitamente a suo marito hanno dovuto attendere sino alle 10,12. La stessa ci ha detto: “Sul giornale mettete pure il mio nome e cognome, non si può tagliare le corse in questo modo, abbiamo dovuto aspettare più di un’ora, io accompagno mio marito che è invalido al 100%, non abbiamo altri mezzi per scendere a Lecco, non sono d’accordo nemmeno per i tagli con le corse festive delle 14,00 e delle 18,10 per Barzio/Moggio, tutto questo è scandaloso”.

A Ballabio Gera alle 10,27 vi era una persona che, per recarsi al lavoro, attendeva inutilmente la corsa festiva con direzione Barzio/Taceno, del tutto ignara della soppressione di questa corsa.

Durante l’arco della giornata alla Stazione di Lecco abbiamo raccolto i pareri di alcuni viaggiatori in partenza per la Valsassina: due ragazzi hanno detto: “Siamo arrivati a Lecco alle 10,01 con il treno da Monza, dobbiamo andare ad arrampicare a Introbio, di solito saliamo alle 10,05, abbiamo perso un’ora di arrampicata, quello che hanno fatto è uno scandalo”, altri viaggiatori: “Devo andare a Introbio a trovare alcuni parenti, ma questa sera sono costretta a scendere prima”, “Rivoglio i vecchi orari”, “Sono oltre quarant’anni che vengo a Barzio, ma una situazione simile non l’avevo mai vista, trovo assurdo eliminare le corse in discesa al pomeriggio”, “In settimana sono venuta in treno da Milano, diretta a Barzio ma, la corsa scolastica che saliva alle 7,15 non c’era piu’ e ho dovuto aspettare sino alle 8,10”, “Sarà un’impresa riuscire ad arrivare a Premana, hanno tolto le coincidenze”.

(seconda parte – fine)

>>> LA PRIMA PARTE DELLA NOSTRA INCHIESTA

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

maggio: 2010
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31