POSTE/CRESCE IL MALCONTENTO. UN PRESIDIO DEI LAVORATORI BOCCIA I NUOVI PROVVEDIMENTI



LECCO – Il 23 maggio venne indetto lo sciopero nazionale e vi aderirono l’80% dei lavoratori allo scopo di opporsi alle ultime modifiche del contratto di lavoro dei dipendenti delle Poste italiane. Da allora la vertenza dei sindacati prosegue senza sosta: questo pomeriggio di fronte alla Prefettura lecchese si è infatti tenuto un presidio allo scopo di sensibilizzare i cittadini, presente anche il vicesindaco di Lecco Francesca Bonacina.

> CONTINUA SU LECCO NEWS

 

 




MARGNO, IL VICINO: “POTEVO SALVARLI”

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

VIVERE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS: COME SARÀ DA SETTEMBRE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO