INTROBIO, LA CAMPAGNA ELETTORALE ENTRA NEL VIVO. LA VECCHIA: “LA POLITICA NON SI FA AL BAR, ACQUISTAPACE EVITI INUTILI GENERALIZZAZIONI”



Gentile Direttore di ValsassinaNews,
ho deciso di intervenire sul suo giornale per puntualizzare sulle parole utilizzate da Riccardo Acquistapace nella sua precedente lettera.

Egli dichiara infatti di aver scelto per “scendere in campo” persone “senza alcun secondo interesse, ben distanti dal giro di poltrone messe in atto dai miei avversari anche negli ultimi trascorsi”. Essendo la frase poco chiara e facendo io ancora parte dell’attuale amministrazione di Introbio, mi sento un po’ chiamata in causa. Le parole hanno un peso e quando poi si scrive, occorrerebbe essere più cauti. La politica infatti a parer mio non si fa al bar ed è necessario avere prove per tali affermazioni. Soprattutto Acquistapace dovrebbe evitare inutili generalizzazioni e imparare a fare nomi e cognomi quando fa accuse così specifiche.

Per quanto riguarda la mia persona, faccio presente che durante tutto il mio mandato non ho percepito un euro dal Comune di Introbio, i miei gettoni di presenza per i Consigli (come peraltro di tutti i colleghi del mio gruppo) sono stati devoluti al G.S. Introbiese e ho preso il mio impegno con grande senso di responsabilità. La legge Del Rio, come Acquistapace sa bene, ha ridotto, durante questo mandato, il numero di Assessori e perciò i rimborsi spese. Le deleghe a me attribuite (Cultura, eventi e Biblioteca) hanno dato i loro frutti grazie al mio lavoro costante e alla mia attitudine (della quale ero del tutto ignara) a lavorare in gruppo. I risultati sono stati: la rivalutazione di Villa Migliavacca, le mostre sulla Grande Guerra e sui Todeschini e le Giornate di Primavera del Fai. Elenco queste manifestazioni con un po’di orgoglio e di incredulità. Per questo le illazioni di Acquistapace mi fanno arrabbiare. Sono una signora di 57 anni che ha vissuto intensamente questi 5 anni, anche in periodi in cui la vita è stata poco clemente, supportata da una famiglia molto presente. Non credo di essermi messa a disposizione della comunità, ma di essere stata una privilegiata per aver potuto fare questa bellissima esperienza. Ringrazio ancora gli elettori che nel 2014 mi hanno dato fiducia pur essendo un outsider. Preciso che sono un “cane sciolto”, non ho partiti alle spalle, non ho dimestichezza con poltrone o giri di poltrone e sono sicura che questa sia la mia forza, perché ho potuto sempre decidere in autonomia, non prescindendo mai dal bene del paese in cui vivo e dove ho sempre lavorato.

Ai cari Introbiesi mi preme dire che se la campagna elettorale che ci aspetta avrà questi toni e sarà completamente priva di fair play, non avremo periodi sereni.

Ringraziando ValsassinaNews per la considerazione che ha espresso su Introbio, come di un paese che brulica di interesse per la politica e per la vita amministrativa, porgo i miei più cordiali saluti.

Nadia La Vecchia

P.S. Mi sono permessa, con questo mio intervento, di perorare la causa di tanti ottimi amministratori dei piccoli comuni che, come me, dedicano il loro tempo e le loro forze fattivamente per sopperire alla cronica mancanza di personale e di risorse, supportati dalla tenacia dei molti volontari.

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO