EMANUELA SELVA E MAURIZIO ACQUISTAPACE A TRENTO IN SELLA MALGRADO IL FREDDO E LA NEVE



TRENTO (TN) – Che le città del Trentino Alto Adige siano le più calde l’estate e le più fredde l’inverno è cosa nota, le mezze stagioni però, danno di solito molte soddisfazioni, con clima temperato e ventilato come ci si sarebbe aspettato di trovare nel fine settimana appena trascorso.

Ma a Trento, per la terza prova del Campionato Rievocazioni Storiche di domenica – climaticamente parlando – è successo di tutto, freddo, vento, acqua e neve che hanno veramente messo a dura prova non solo l’organizzazione della manifestazione, ma anche i piloti che se pur rimaneggiati si sono ritrovati con coraggio alla partenza della manifestazione.

Solo le esperienze organizzative sia del Vespa Club Trento con il presidente Fiorenzo Rossi, sia del direttore sportivo Leonardo Pilati (direttore di gara della manifestazione), hanno permesso di portare a termine la giornata prendendo in tempo reale le giuste e sagge decisioni per non annullare la manifestazione e penalizzare troppo in tempo e denaro gli intervenuti.

Già da subito si è deciso di non effettuare i percorsi di trasferimento in quanto la neve si vedeva subito sopra la città sulle strade che i concorrenti sarebbero stati chiamati a percorrere. Due controlli orari consecutivi erano previsti alla partenza ed uno per gli altri due passaggi, non essendoci i trasferimenti si è deciso di effettuarne due ad ogni transito, ma alla terza sessione forse a causa della troppa acqua sulle batterie di alimentazione, nel secondo controllo la strumentazione si è rifiutata di funzionare e quindi la classifica si è risolta su cinque controlli orari.

Neo vincitore dell’Audax 1000 km di Reggio Calabria, Matteo Pilati in questa occasione si è ripetuto vincendo la classifica assoluta e la categoria Expert, secondo posto in entrambe le categorie per Fabio Agnolin sempre del Rovereto, terzo posto nella Expert per il mantovano Cristian Meneghelli, Campione Italiano in carica.

Nella categoria Faro Basso è primo Thomas Calzà del Rovereto, vincitore dopo innumerevoli piazzamenti, che distanzia di una penalità Maurizio Norbis del Chiari e Jacopo Lorenzetti del Macerata divisi dalla discriminante età della loro Vespa.

Salvatore Lazzara del Rovereto vince la categoria Storica con la sua VNB del 1959 e sole tre penalità che lo portano ad essere il terzo nella classifica assoluta, secondo posto per Gabriele Mafezzoni del Vespa Club Chiari e terzo il convalescente ma esperto Giancarlo Giubelli del Mantova.

La migliore delle femmine presenti, Emanuela Selva, con una buona prestazione come spesso effettua è prima nella categoria Vintage, dietro di lei con una penalità in più si classifica Gianbattista Goffi del Coccaglio che regola con un’altra penalità di differenza Maurizio Acquistapace ancora una volta messo in scacco dalla compagna.

Nelle Squadre prima è Rovereto con Matteo Pilati, Agnolin Fabio e Calzà Thomas, seconda è Milano con Paolo mattioli, Emanuela Selva e Maurizio Acquistapace e terza Chiari con Maurizio Norbis, Gabriele Mafezzoni e Walter Bertoli.

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

'VECCHIA' LECCO-BALLABIO, NUOVI LAVORI STRADALI

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO