COL ‘PALAZZO AGRICOLO’ LA SCUOLA DI CASSINA VINCE UN PREMIO NAZIONALE



CASSINA VALSASSINA – Bravi davvero gli allievi della terza classe della scuola primaria Giovanni XXIII di Cassina, vincitori del premio nella categoria Scultura al primo concorso AgrikidsIl futuro del cibo è nell’agricoltura” per il loro progetto di Palazzo agricolo ecosostenibile.

L’iniziativa finanziata con il sostegno della Commissione europea prevedeva tre riconoscimenti (Testo, Disegno e appunto quello per la Scultura) e ha l’obiettivo di sensibilizzare gli alunni delle scuole primarie italiane su temi legati all’agricoltura e la sostenibilità.

IL PALAZZO CON PANNELLI FOTOVOLTAICI E IMPIANTO PER RACCOLTA ACQUA PIOVANAMa vediamo il lavoro svolto dai bravissimi bambini valsassinesi: “Questo palazzo – spiega la scheda di presentazione – ha la funzionalità di poter essere inserito nelle città, dove in futuro ci saranno sempre più persone. Immaginando un futuro dove l’ambiente naturale sarà un po’ più sfavorevole all’agricoltura abbiamo ideato questo palazzo ecosostenibile dove all’interno verranno coltivati alcuni tipi di verdure e frutti”.

Il palazzo ha pannelli fotovoltaici per alimentarsi in maniera ecologica, ha una struttura di riserva per l’acqua piovana che servirà poi per innaffiare le coltivazioni. Si presentano più livelli: esistono piani dove avviene la vera e propria coltivazione indoor attraverso tavoli tecnologici dove l’utilizzo di materiali sostituirà la terra e permetterà di controllare tecnologicamente la crescita e la salute della pianta, ma soprattutto permetterà di poter riciclare l’acqua in eccesso che attraverso appositi tubi verrà riutilizzata per innaffiare. Ogni stanza è illuminata con particolari luci a LED che permettono la crescita delle piante e ne controllano anche la temperatura. Altri piani sono predisposti per lo smistamento degli alimenti attraverso rulli trasportatori che agevolano il passaggio al piano inferiore dove vengono suddivisi in piccoli contenitori di materiale riciclato. Al piano terra vi è un vero e proprio negozio dove le persone possono acquistare direttamente i prodotti alimentari coltivati proprio nel palazzo. Viene sponsorizzato l’utilizzo di sacchetti biodegradabili o di borse che il cliente porta da casa, la plastica non è ammessa.

L’idea di poter avere un palazzo agricolo nella propria città, o nel proprio paese permetterà alle persone di acquistare prodotti genuini e lavorati in maniera ecosostenibile. Un’altra riflessione è che i robot non potranno sostituire l’uomo in tutto, per questo ingegneri, operai, agricoltori saranno importantissimi per far si che tutto funzioni al meglio. Anche se la tecnologia faciliterà molte azioni.

Il progetto di questo palazzo è frutto di riflessioni sul futuro del nostro pianeta e di come ridurre al minimo gli sprechi di acqua, plastica ed energia per continuare a mangiare in modo sano ciò che l’uomo fin dall’antichità ha sempre coltivato.

Alla classe vincitrice un buono da 3.000 euro di acquisti per materiale didattico e una serra indoor utilizzabile in classe.

DETTAGLI PER IL RICICLO DELL'ACQUA CON TUBI COLLEGATI ALL'IMPIANTO DI IRRIGAZIONE

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

'VECCHIA' LECCO-BALLABIO, NUOVI LAVORI STRADALI

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO