PONTE FANTASMA ALLA BOCCA DI BIANDINO: PER AIROLDI GLI AUTORI SONO “MALFATTORI”, MA ALLA FINE LI GIUSTIFICA



INTROBIO – Come previsto, si è rivelato interessante il consiglio comunale di Introbio che ha preso il via poco dopo le 20:30 con il ricordo dello scomparso esponente dell’opposizione Oreste Ossola, per il quale è stato osservato un minuto di silenzio [foto qui sotto], dopo che nell’appello della seduta consiglieri e pubblico hanno urlato “presente!“, nello stile degli Alpini tanto amato dal defunto consigliere.

Proprio al compianto Ossola è subentrata questa sera la prima dei non eletti Nadia Lavecchia, con la surroga che ha messo faccia a faccia un’ex componente del gruppo di Airoldi e il sindaco riconfermato a maggio.

Scivolano via i diversi punti all’ordine del giorno, alcuni legati a questioni di bilancio illustrate dal segretario comunale in sostituzione del delegato in materia Riccardo Benedetti (assente per motivi personali, Airoldi parla di un “intervento improvviso“). E finalmente poco dopo le 21 si arriva al clou della convocazione ovvero la dura interpellanza con cui il gruppo di opposizione mette nell’angolo la maggioranza e in particolare il primo cittadino.

Il tema è quello del famosissimo ponte fantasma” alla Bocca di Biandino del quale la minoranza guidata da Lino Artusi chiede conto, citando il nostro articolo di qualche mese fa che aveva portato a galla la misteriosa posa del manufatto.

Il ponte è stato messo lì – ormai è chiaro e lo ha confermato lo stesso Airoldi – senza alcuna autorizzazione né collaudo. Un fatto gravissimo, sotto il naso di tutti e notoriamente avvenuto grazie all’intervento di varie imprese del posto – evento che è impossibile non avere in qualche modo “registrato”.

Tuttavia Airoldi, dopo la lettura dell’interpellanza che inchioda il Comune alle sue responsabilità (la mancata vigilanza e la totale ignoranza a proposito di chi e come abbia portato fin lassù un ponte di notevoli dimensioni, quasi come se questo fosse “spuntato” a mo’ di grosso fungo) ha confermato come Villa Migliavacca ufficalmente non ne sappia nulla, che dopo la segnalazione “ha mandato vigile e tecnico comunale a vedere il ponte”. Poi il sindaco ha dato dei “malfattori” a quanti hanno agito in quel senso. “Chiunque sia stato si prenderà le responsabilità di quanto ha fatto”

Contemporaneamente, in un sussulto di autentica, antica “democristianità“, lo stesso borgomastro ha riconosciuto come quel ponticello ora svolga un ruolo importante, per la sicurezza dei bambini eccetera eccetera. E “chi vi ha messo mano lo ha fatto solo per migliorare la sicurezza”.

Prima e dopo

Riassumendo: il ponte è comparso dal nulla, il Comune non ne sa nulla, chi lo ha posato è un “malfattore” ma in fondo – senza dirlo apertamente – la stessa amministrazione un po’ giustifica questi malfattori.

E si assume le responsabilità che dovessero venirle accollate – tanto da far ammettere ad Airoldi che è in corso un’indagine da parte dei Carabinieri Forestali e che comunque il municipio “regolarizzerà la posizione del ponte”.

Un caso straordinario, tanbto da far dire con estrema determinazione al capo dell’opposizione Lino Artusi che il suo gruppo non è per niente soddisfatto delle risposte del primo cittadino.

Se ne parlerà, a lungo. Perché come detto il pur pregevole ponte (“sul quale perlomeno non muore pià nessuno” – ha detto Airoldi malgrado il lutto che permane dopo la scomparsa di un eminente introbiese, ampiamente citata questa sera) è sorto senza uno straccio di documentazione e, aggiungiamo noi, sono tanti a conoscere bene chi lo ha realizzato in una ditta del paese, chi lo ha trasportato con i mezzi di una importante impresa sempre introbiese, chi lo ha posato e in conclusione chi se ne avvantaggia – al di là della popolazione tutta, del turismo e dei bambini che non rischieranno la vita.

Una storia, anzi una storiaccia di paese, dalle conseguenze al momento non del tutto prevedibili ma auspicabilmente serie e rigorose.

VN

 

Fiori davanti alla sedia vuota di Oreste Ossola in consiglio comunale

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COPRIFUOCO CONTRO IL COVID: SEI D'ACCORDO?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

novembre: 2019
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930