NELLA STORIA DELLA VALLE/1916: LA SCIAGURA DEGLI ALPINISTI IN GRIGNETTA



GRIGNA MERIDIONALE – L’inverno valsassinese del 1916 fu scosso da una disgrazia: domenica 16 gennaio un gruppo di tre turisti piemontesi, composto da due ragazzi e una ragazza, salì sulla Grignasenza più farne ritorno.

Da quanto scrive il Corriere della Sera i tre escursionisti, “dopo aver lasciato degli indumenti al Rifugio Porta si sono spinti per le creste Cermenati e Sinigallia annunciando che avrebbero fatto ritorno al rifugio nel pomeriggio; ma quel pomeriggio non rientrarono e la guida alpina Giovanni Goretti di Ballabio si avventurò in esplorazione per cercarli.”

La cattiva sorte volle che nemmeno lui tornò sano e salvo quel pomeriggio, perdendo la vita durante la ricerca dei dispersi. Diffusa la notizia, si mobilitarono dunque otto volontari del Club Alpino di Milano.

Probabilmente gli escursionisti furono travolti da una valanga o, ipotizza il cronista del Corriere, “sorpresi dalla nebbia, sarebbero precipitati”.

Il quotidiano riporta i nomi dei tre alpinisti scomparsi. Oreste Predassi, corrispondente dell’Avanti!, Carla Bazzini figlia di un negoziante di calzature di Alessandria e Carlo Ralsa decoratore.

I giovani erano partiti sabato mattina da Alessandria; ad annunciare la loro morte è stato “uno sconosciuto, evidentemente uno degli escursionisti” spiega il giornale, che con un telegramma annunciava “la scomparsa della signorina Bazzini e del Predassi e le gravi ferite poi risultate mortali di Carlo Ralsa.”

F. M.

.

LEGGI ANCHE:

NELLA STORIA DELLA VALLE/1929: LA GRIGNA, NUOVA “MODA” MILANESE

 

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PONTE DELLA VITTORIA, COSA SI DEVE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO