BARZIO, CAOS AL MERCATO. BANCARELLE SPOSTATE SENZA PREAVVISO E LA NUOVA VIABILITÀ CHE PREOCCUPA



BARZIO – Ha sollevato un putiferio al mercato di Barzio la sperimentazione di una nuova disposizione delle bancarelle, decisione presa per l’esigenza di ricompattare gli ambulanti senza più spazi vuoti, insieme alla necessità dell’amministrazione comunale di testare l’area in vista della nuova viabilità che, dal primo luglio, interesserà anche le vie di accesso al piazzale dedicato al commercio.

Se quest’ultima poteva essere una motivazione accettabile – pur non lesinando perplessità -, più difficile è stato per i venditori comprendere l’urgenza di applicare un provvedimento procrastinato da tempo, senza preavviso, e che riguarda  il solo “mercato annuale” (che esclude i mesi estivi). Il tutto inoltre con gravi conseguenze dal punto di vista della convivenza e della parità di trattamento.

Sopra, il mercato nell’emergenza Covid. In copertina, il percorso affollato questa mattina

La giornata è iniziata in modo anomalo, con gli ambulanti fermati prima che raggiungessero il proprio stallo tradizionale e riposizionati secondo un ordine che ha fatto animatamente discutere le parti, coinvolgendo nel dibattito anche i clienti più mattinieri, costretti ad attendere le “manovre” e ad assistere agli screzi. L’amministrazione ha infatti voluto riempire gli spazi che negli anni sono rimasti vuoti, una scelta però che tanto nei tempi quanto nella realizzazione ha deluso i più.

Infatti l’ultimo atto di Palazzo Bovara sul tema risulta essere la delibera n° 120 del 2 novembre 2016 – da cui è tratta l’immagine elaborata qui sotto. L’amministrazione precedente vi era giunta dopo mesi di confronti con i commercianti, ma rimase in stand by per il ricorso di un ambulante, ora non più presente nella piazza barziese. L’iniziativa odierna dunque, pur senza dare preavviso ai lavoratori interessati, si sarebbe dovuta attenere a quelle postazioni, cosa invece per nulla tenuta in considerazione. A titolo esemplificativo, il più anziano del mercato, l’83enne Rupani venditore di articoli tessili e abbigliamento, è stato posizionato al centro delle bancarelle invece che all’ingresso dell’area, come imporrebbero i regolamenti.

Altra problematica evidenziata dai mercatisti è il trattamento riservato ai cosiddetti “spuntisti”, coloro i quali sono autorizzati ad occupare gli slot vuoti tra una bancarella e l’altra. Con la nuova conformazione sperimentata oggi per loro non vi sarebbe stato più posto. Eppure alcuni forniscono un servizio essenziale: è il caso della merceria, unico riferimento in paese dopo la chiusura, anni fa, dello storico negozio di questo genere di articoli.

Davide Corbella, alle spalle il sindaco Arrigoni Battaia

La motivazione di questo improvviso riordino la spiega Davide Corbella, capogruppo di maggioranza a Palazzo Manzoni, operatore del mercato e rappresentante di categoria: “Abbiamo fatto un esperimento, abbiamo approfittato dell’emergenza di testare la nuova viabilità, quindi abbiamo anche ricompattato il mercato in fondo al piazzale. Se ne discute da molto tempo”.

C’è maretta e non lo si può negare, ma come detto se ne riparlerà a settembre perché dal prossimo venerdì, il primo di luglio, a Barzio inizierà il mercato estivo e inoltre sarà in vigore una nuova viabilità. E anche questa novità non ha mancato di sollevare critiche.

Con le auto deviate verso il piazzale e reindirizzate su via Roma – nell’elaborato qui sotto -, da parte dei commercianti vi è la preoccupazione per i due tratti d’accesso al mercato, due strette vie dove i clienti dovranno convivere col traffico automobilistico, da sempre tenuto lontano da quel passaggio proprio per garantire la sicurezza ai pedoni. Una convivenza inconciliabile, sostengono gli interessati, e per la quale non escludono di ricorrere al Prefetto se l’amministrazione non si mostrerà attenta già nell’immediato.

C.C.

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

SCUOLA, AULE IN MUNICIPIO: SECONDO TE SONO OK?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO