COVID A INTROBIO: DATI VECCHI, IL SINDACO TEME GIÀ LA TERZA ONDATA



INTROBIO – Possibile impennata di contagi da Coronavirus a Introbio. Lo annuncia con una lettera pubblicata pochi istanti fa il sindaco di Introbio Adriano Airoldi il quale, sebbene in assenza di informazioni precise, ha la sensazione che attualmente in paese vi siano numerose persone contagiate e dunque portatrici di contagio.

Fallito il tentativo di tracciare i contagi sin dalla scorsa estate, gli amministratori locali lamentano da tempi non sospetti le difficoltà nel conoscere con certezza la diffusione della pandemia sul territorio di propria competenza. La presa di posizione del sindaco di Introbio, come già quella di altri colleghi, avviene senza dati alla mano ma forte della consapevolezza che il virus corre più veloce della burocrazia e delle comunicazioni ufficiali.


“I dati precisi, quelli ufficiali, rilevabili risalgono a fine gennaio e non sono aggiornati – spiega Airoldi ai suoi concittadini – e non appena Ats ci comunicherà quelli aggiornati provvederò a comunicarveli, ma adesso mi aspetto da voi una risposta concreta in termini di comportamenti che possano evitare la terza ondata”.

Ecco la lettera:




VIDEO: RIFIUTI SOTTO LE ANTENNE

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PICNIC E SCAMPAGNATE, TORNERANNO TURISTI E VILLEGGIANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO