MAGGIO, MIGRANTI. L’OPPOSIZIONE INSISTE: “SENZA SCARPE MA CON SIGARETTE”



CREMENO – Non è piaciuta alla minoranza del Comune di Cremeno la replica del sindaco Pier Luigi Invernizzi in cui rispondeva alle numerose domande poste dal gruppo di opposizione.

Nella controreplica, ‘La Voce’ scomoda papa Francesco e si chiede quale tipo di accoglienza venga offerto ai richiedenti asilo.

Ecco il testo del documento letto in aula:

Signor Sindaco, Signori Consiglieri comunali del gruppo di maggioranza, prendiamo atto della risposta alla nostra interrogazione e ci dichiariamo insoddisfatti.

Siamo pienamente consapevoli che il tema dell’immigrazione vada dibattuto, regolamentato e disciplinato nelle opportune sedi istituzionali nazionali e sovranazionali, tuttavia sono sotto gli occhi di tutti le fallimentari politiche migratorie portate avanti dall’Unione Europea nell’ultimo decennio che si dimostra indifferente, sorda e cieca a quanto da anni sta subendo il nostro paese: alle tante parole spese e alla solidarietà di facciata molto raramente sono seguiti fatti concreti, per non parlare del comportamento vergognoso di alcuni paesi tipo la Francia che, pur accogliendo pochissimo nel meccanismo della redistribuzione europea dei migranti, si permettono addirittura di impartirci lezioni e di scatenare polemiche strumentali! A questo proposito citiamo anche il recente appello del Santo Padre sul fatto che l’Italia non possa farsi carico di gestire in solitaria il fenomeno migratorio con tutto quello che ne consegue.

I migranti sono essi stessi vittime del sistema, essendo trattati come merce di scambio dai trafficanti di esseri umani che mettendo in atto le loro attività illecite e criminose si riempiono le proprie tasche di denaro, ma anche da chi lucra sulla loro pelle, in nome dell’accoglienza di facciata. Per non parlare del contesto in cui operano le organizzazioni non governative che si fanno beffa sia del Governo, permettendosi il lusso di non rispettare le disposizioni ministeriali, che dei cittadini italiani. Ed è anche ora di finirla di far credere ai migranti che la nostra Italia sia il paese del bengodi, dove tutto è concesso e permesso! Ci piacerebbe sapere perché i paladini dell’accoglienza fanno finta di non sapere che accogliere non vuol dire solo fare sbarcare più migranti possibili… per poi abbandonarli a se stessi!

Dopo questa doverosa premessa parliamo della nostra situazione: quale futuro per i migranti ospitati sul nostro territorio comunale? Quale tipo di integrazione per loro? Ci piacerebbe anche sapere il motivo per il quale hanno mandato qui egiziani, tunisini e marocchini, in quanto nei loro paesi non è in atto nessuna guerra, anche perché quasi ogni giorno li vediamo nei boschi o seduti al bar a bere alcolici e a fumare sigarette. Per non parlare di alcuni migranti provenienti dal sud-est asiatico che, in giornate fredde come queste, camminano, senza calze e con l’infradito, sulle nostre strade, possibile che nessuno si accorga di tutto ciò?

Molto fastidioso è anche il comportamento messo in atto da alcuni migranti sui mezzi pubblici con l’impiego di titoli di viaggio non conformi perché questo porta, inoltre, a discussioni continue con il personale viaggiante che, a volte, sono al limite della decenza anche perché, con la scusa di non capire l’italiano, si cerca comunque di viaggiare senza rispettare le regole. Tutto ciò comporta altresì perdite di tempo anche per gli utenti che viaggiano regolarmente che sono costretti a subire queste situazioni. Cosa ne pensano a riguardo i paladini dell’accoglienza? Per far sì che i migranti si integrino, a nostro parere, bisogna prima di tutto essere in grado di garantir loro una vita dignitosa senza lasciarli allo sbando, con tutte le conseguenze negative che ne potrebbero derivare, mentre in secondo luogo, a nostro avviso, all’interno dei centri di accoglienza è assolutamente necessario insegnare loro il rispetto delle regole accertandosi che questi insegnamenti vengano recepiti ma anche la lingua italiana, come possibile prospettiva lavorativa.

I consiglieri comunali della lista civica “LA VOCE”

 

LEGGI ANCHE:

MIGRANTI A MAGGIO. OTTO ANNI DI BUROCRAZIA NELLA REPLICA DEL SINDACO, “MA ‘LA VOCE’ CERCA SOLO UN PRETESTO”

 

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

FUSIONE IN CENTRO VALLE: INTROBIO DEVE ENTRARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre 2022
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

METEO VALSASSINA