DISOSTRUZIONE PEDIATRICA E SONNO SICURO FANNO IL PIENO IN CM



Incipit in media res e con la riproposizione di alcuni tristi fatti di cronaca conclusisi tragicamente l’attenzione del pubblico è subito conquistata. Storie comuni come quella di Matteo, 5 anni, soffocato da una fetta di prosciutto e che con un tempestivo intervento di disostruzione forse avrebbe avuto un altro finale.  Ogni settimana in Italia muore un bambino – fascia 0-14 anni- a causa della presenza di un corpo estraneo nelle vie aeree (Dati Istat) e la Croce Rossa continua nel solco già tracciato con l’intento di diffondere il più possibile la conoscenza dei corretti gesti di intervento.

“Salvare Vita, cambiare Mentalità”, in questa direzione si muove la Cri- introduce Davide Locatelli, CRI Valsassina, relatore della serata- e in aggiunta all’incontro di giovedì vengono effettuati incontri nelle scuole elementari e medie del territorio e a maggio corsi pratici con i manichini. “Un corso alla portata di tutti perché in certe situazioni non ci sono eroi, gli unici eroi siamo noi stessi”. Tra i consigli il prioritario ruolo della prevenzione, su tutti la particolare attenzione nella scelta degli alimenti evitando quelli di forma arrotondata (confetti, ciliegie, pop corn..) fino ai 4 anni, in quanto il bambino non ha ancora appreso una completa capacità masticatoria. Oltre al cibo anche altri oggetti possono essere portati alla bocca (tappi, giochi, etc) ed al pericolo del soffocamento si aggiunge quello della tossicità dei prodotti stessi.

In caso di ostruzione completa delle vie aeree indispensabili le manovre e, mentre gli istruttori le mostrano su dei manichini, in sala molti simulano i gesti corretti da compiere: 5 pacche energiche interscapolari con via di fuga laterale alternate a 5 compressioni sub diaframmatiche (sullo sterno per il neonato). Le mosse corrette non sono difficoltose e con il corso si possono apprendere in un pomeriggio.

Seconda parte della serata all’insegna della SIDS (Sudden Infant Death Syndrom) – sindrome delle morti improvvise e senza spiegazione del lattante-morti bianche. Le stime proposte indicano quasi 300  casi annui in Italia e pur non essendo evitabili, l’applicazione di un semplice decalogo ne riduce sensibilmente le possibilità di incidenza. Tra le regole: far addormentare il neonato a pancia in su, materasso rigido, non troppi oggetti né coperte nel lettino, evitare il fumo, non dormire con il bambino, non delegare la sicurezza del neonato unicamente a monitor e radioline in commercio ma occuparsene sempre in prima persona.

I corsi pratici:
Sabato 10 maggio ore 14,15.
Sabato 31 maggio ore 14.15.

Per informazioni e iscrizione contattare la CRI Valsassina.segreteria@crivalsassina.it, 0341 230516

Nella foto, i partecipanti con gli istruttori CRI: Roberto, Premana; Raffaella, Valsassina; Manuela, Lecco e Pasquale, Valmadrera

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MAXI ALBERGO IN COLDOGNA: COSA NE PENSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2014
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930