OPERA: LA TRAVIATA? LA DIRIGE UN VALSASSINESE CHE ‘GUIDA’ I MARTINITT



MicheleFioroniSESTO SAN GIOVANNI – Grande appuntamento per gli appassionati dell’opera domenica 13 marzo al teatro “Manzoni” di Sesto dove andrà in scena una versione speciale della Traviata con interpreti di primo livello e la storica orchestra dei Martinitt di Milano, diretta dal giovane e conosciuto musicista valsassinese Michele Fioroni. Un appuntamento atteso e che annuncia sorprese anche grazie ad alcune nuove chiavi di lettura che vengono proposte sulla Traviata.

LA SCHEDA
TEATRO MANZONI, 13 marzo 2016, ore 16
La nostra “Traviata” inizia nel periodo di carnevale quando Giuseppe Verdi soggiornò a Parigi e per un caso fortuito ebbe l’occasione di assistere al dramma di Alexandre Dumas “La dama delle camelie”, da cui rimase fortemente colpito. Francesco Maria Piave, il librettista che collaborò alla creazione di questo capolavoro messo in scena in ogni teatro del mondo, ci guida alla scoperta della realtà storica da cui Piave e Verdi attinsero, ai tormenti di Verdi nella sua composizione, all’insuccesso delle prime rappresentazioni, fino ai successi delle innumerevoli repliche della nostra epoca. La nostra è una “Traviata” rispettosa della grande musica di Giuseppe Verdi, in una visione nuova nel racconto del librettista Francesco Maria Piave, impersonato da ANDREA BINETTI, vi accompagnerà tra gli entusiasmi di Violetta con il “Brindisi” e la sua grande aria “E’ stano”..E’ strano!” fino alla tragedia della morte con “Gran Dio! morir sì giovine!”. Una musica immortale illustrata dai costumi dell’epoca, dalle coreografie del balletto e accompagnata magistralmente da un giovane Verdi (Michele Fioroni) e dalla sua orchestra di 32 elementi.


LA LOCANDINA
TRAVIATA LECCO

 

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

MALTEMPO: FA ANCORA PAURA?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO