CICLABILE INTERROTTA, IL SINDACO ARTUSI FA IL PUNTO: “IL COMUNE È VITTIMA, COMPETE ALLA REGIONE MA NON BASTA UNA PEZZA”



PRIMALUNA – Sulla base della segnalazione in merito alla chiusura della pista ciclabile nel tratto tra Cortabbio e Cortenova interviene per fare chiarezza il sindaco di Primaluna Mauro Artusi.

Buona parte della pista ciclabile di fondovalle costeggia il torrente Pioverna che, come noto, nel tratto in questione è particolarmente ampio e soprattutto stracolmo di materiale litoide. Sostanzialmente il letto del fiume è talmente pieno di materiale che ogni qualvolta il torrente è soggetto a forti correnti dovute al maltempo scorre inesorabilmente lungo i fianchi erodendo sempre più gli argini.

Questa situazione si protrae ormai da molti anni e da altrettanti anni è continuamente segnalata all’ente competente per la regimazione e la manutenzione del Pioverna: la Regione!

È quindi scorretto dire che il Comune nulla ha fatto per ripristinare la pista ciclabile perché purtroppo il Comune è “vittima” di una situazione della quale non è assolutamente responsabile e competente.

Le numerose segnalazioni e lamentele fatte dal Comune (molte delle quali prima ancora che la pista venisse inghiottita), hanno spinto Regione Lombardia a verificare lo stato dell’intero asse fluviale del Pioverna constatando che sarebbero necessari diversi milioni di euro per effettuare interventi risolutivi. Risorse al momento evidentemente non disponibili. Sono quindi stati stanziati dalla Regione 250.000 euro per intervenire limitatamente sul punto in questione, prevedendo nel 2018 la progettazione e nel biennio 2019/2020 le opere di ripristino .

A brevissimo quindi partiranno i lavori sul tratto interrotto, mentre su altri punti critici sono già iniziati degli interventi di messa in sicurezza.

Nonostante quindi le note difficoltà finanziarie dei nostri piccoli comuni (nel caso di Primaluna aggravate dalla recente alluvione) stiamo quindi facendo tutto il possibile per riaprire una delle opere meglio riuscite degli ultimi anni, apprezzata da residenti e turisti.

Ribadisco tuttavia che anche questi interventi potrebbero risultare alla fine dei semplici tamponamenti se la Regione (unico ente competente sul reticolo idrico maggiore) non interverrà per abbassare il letto del fiume, asportando il materiale in eccesso e ridefinendo un normale corso del torrente.

Concludo precisando che l’ordinanza che vieta il transito è stata emessa proprio per evitare situazioni di pericolo agli utenti. Ordinanza che evidentemente spesso non viene rispettata da alcuni utenti che a tutti i costi cercano strade alternative per superare gli sbarramenti posti a tutela della loro stessa sicurezza.

Nella speranza di aver chiarito la situazione, fiducioso che a breve il tratto di pista ciclabile verrà riaperto, saluto cordialmente.

Mauro Artusi
Sindaco di Primaluna

 

LEGGI ANCHE

CICLABILE ‘INTERROTTA’: LETTERA (DI PROTESTA), FOTO E VIDEO

 

 

Tags: , , , ,




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

CORONAVIRUS, CHE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO