CASO SPORTING/NESSUNA NUOVA DA DON MAZZI, QUALE DESTINO PER LA STRUTTURA?



CASARGO – Si sta trascinando ormai da troppo tempo la vicenda dello Sporting Club di Casargo. Donato nel 2012 dall’imprenditore Luigi Maglia a don Antonio Mazzi, lo Sporting sarebbe dovuto diventare un centro socio-assistenziale per ricordare il figlio di Maglia, morto in un incidente sugli sci. La vicenda però si è subito arenata e l’orizzonte non è per nulla roseo. A ricostruire il tutto è Angelo Panzeri sulle pagine lecchese de Il Giorno.

Una donazione importante, ben accolta da entrambe le parti – ricorda Panzeri. A distanza di quattro anni il progetto è definitivamente naufragato e sta minando la salute di Luigi Maglia e della sua famiglia. I collaboratori di don Mazzi furono subito ben disposti per ottenere la proprietà della struttura. I dubbi sorsero però nel 2013 quando lo Sporting venne abbandonato, dopo aver avuto con regolare atto notarile la proprietà, chiuso al pubblico e non utilizzato dagli “Amici di don Mazzi”.

SPORTING BIANCO E NERONel giugno di quell’anno, in un incontro pubblico, il sacerdote annunciò che il luogo sarebbe diventato sede di workshop e di ritiri sportivi e di musicisti – continua Panzeri -, attraverso progetti ad hoc i giovani dovevano essere coinvolti nelle attività del centro della Valsassina e quindi un polo di attrazione giovanile.

Ebbene, sono trascorsi pochi anni e adesso è in totale abbandono. E don Antonio Mazzi e la sua comunità sono ora intenzionati a restituire la donazione al benefattore, così almeno annunciarono in comune nel luglio del 2015: l’impegno è di risistemare in un paio di settimane l’immobile nello stato in cui era stato consegnato. Ma finora nulla è stato eseguito, e non c’è stato più alcun incontro. Sono solo state restituite le chiavi dei cancelli agli ex proprietari, e la posizione del prete milanese è che l’edificio fu consegnato in cattive condizioni.

Provocazioni a cui la famiglia valsassinese non ha dato seguito, senonché per una lettera inviata il 19 febbraio scorso a cui don Mazzi non ha ancora risposto. Il futuro per lo Sporting è più che mai incerto: manca ancora l’atto notarile, inoltre ci sono ancora inquilini negli appartamenti e oneri tributari da estiguere. Una vicenda che dopo aver visto disattese le promesse iniziali rischia di chiudersi per le vie legali.

 

 

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

NAMELESS E SAGRA: PERDIAMO EVENTI IMPORTANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2016
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930