TROFEO TRIAL PARK, I MIGLIORI CLASSIFICATI DELLA “TAPPA” DI CORTENOVA



CORTENOVA – Abbiamo già riferito domenica stessa dell’ottima gara disputata sull’area Trial di Bindo con la prima gara del Trofeo Trial Park organizzato dalla Trialario. Ecco di seguito i migliori classificati per ciascuna specialità, grazie a cronaca e foto di www.trialario.it.

Categoria rossa: con la calma che gli è consueta, vince con buon margine Valerio Codega, capace di mantenere la sua media sul giro a meno di dieci punti. Sfida all’ultima zona per il secondo posto tra Miki Ruga e Davide Franco, quest’ultimo particolarmente in forma su questo terreno che assomiglia molto ai campi trial su cui si sta allenando con un impegno i cui risultati si vedono nella sicurezza con cui affronta ostacoli vicini ai due metri senza farsi impressionare (può esserne giustamente orgoglioso suo papà Stefano). Pur sfoggiando gesti atletici molto spettacolari Michele Ruga, autore di alcuni spettacolari passaggi, perde la concentrazione nelle ultime due zone lasciando a Davide Franco il secondo gradino del podio, comunque meritatissimo.

trial corte rossi

Strano inizio per i piloti della categoria blu, per un motivo o l’altro, spegnimenti, errori di bandierine o cedimenti fisici nelle zone più laboriose, sia Macchè che De Angelis totalizzano un parziale abbastanza alto, a condurre la gara al primo giro è quindi Diego Acquistapace, grande assente alla prima manche del Trialario. Dopo aver conseguito risultati di livello nazionale in atletica (tra cui un 18° di categoria in una gara di Campionato Italiano), concorre a Cortenova nonostante dei problemi muscolari al polpaccio, chiude bene però il primo giro con tre punti di vantaggio su Macché e addirittura 4 su De Angelis. Ottimi passaggi vengono anche realizzati da Mengotti, (incredibile il suo uno al muro della 3, un sasso ad angolo retto di un metro e 10 con solo mezzo metro in più della moto come rincorsa), che dopo aver vinto nei verdi a Cremia sfida il percorso blu in questa gara prendendosi la soddisfazione di arrivare al quarto posto. Seguono, praticamente a pari punti, Ceciliani e Speziale che mostrano di non essere troppo a disagio anche su ostacoli decisamente più ostici di quelli di Cremia. A fine gara la classifica viene però rivoluzionata, recupera il disastroso primo giro De Angelis, che nei due giri successivi totalizza 5 e poi 3 penalità, mentre i due inseguitori rimangono al di sopra degli 11 punti per giro. Meritato però il secondo posto di Diego Acquistapace, la cui guida composta lascia adito a pochi errori, probabilmente anche grazie alla notevole preparazione fisica. Occupa comunque di diritto il terzo gradino del podio un Fabio Macché che alterna ottimi e spettacolari passaggi a parecchi errori che non gli permettono il risultato previsto al primo giro.

trial cortenova1

Non proprio avvantaggiato dalla carburazione imprevedibile della sua Sherco Dino Poncia termina la gara più preoccupato del risultato del suo piccolo pilota che non del proprio, il suo coraggio nell’affrontare zone non proprio guidabili con una moto piuttosto indipendente viene comunque notato dagli altri piloti in coda.
Appannaggio del pilota del Team Cairatese il podio della categoria verde. La guida sicura e moderna di Davide Nava gli porta una pronosticata vittoria sul terreno indoristico del campo scuola, abbastanza simile a quello di Cairate. A seguire, la determinazione di Rocco Parolo lo riscatta dopo una prima gara un po’ in ombra a Cremia e (benché la differenza di età non sia a suo favore) gli consente di mantenersi aggrappato al secondo gradino del podio contro un agguerritissimo Luca Acquistapace che però non riesce a contrastare la regolarità di guida di Parolo. A solo un punto di distanza altri due piloti molto brillanti nella guida indoristica, sebbene separati da un paio di generazioni Speziale e Raschitelli chiudono quarto e quinto separati da un punto.

trialario cortenova 2016

Vittoria nel percorso giallo di un altro pilota cairatese, determinatissimo alla guida e solidamente aggrappato al manubrio non si lascia per nulla disorientare dalle traiettorie a serpentina anche nei passaggi in contropendenza. Paolo Borghi, ne sentiremo ancora parlare, con solo 5 penalità lascia Pomoli al secondo posto separato da un solo punto con Strazzari, sul terzo gradino del podio. Dopo Alex Acquistapace, che giunge quarto, è ottimo il risultato di Permunian che su questa non facile competizione si toglie la soddisfazione di battere addirittura Tavaglione.

Belli i passaggi esibiti da alcuni dei minitrialisti intervenuti, anche se alcuni di loro vista la padronanza del veicolo si confondevano molto con i loro colleghi “grandi”. Faceva però impressione il più mini in assoluto, Edio Poncia, su una moto mini che però era per lui abbastanza grande per non permettergli di toccare a terra, la convinzione però colmava questa difficoltà non da poco.

> PHOTOGALLERY DA TRIALARIO.IT

 




I "TEST" DI VALSASSINANEWS

COMUNITÀ MONTANA, COSA T'ASPETTI DAI NUOVI VERTICI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




IN VOLO VERSO LA VALSASSINA

VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

aprile: 2016
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930