ALLARME OZONO. DA DUE GIORNI BEN OLTRE LA SOGLIA DI ALLERTA: LA DENUNCIA DI LEGAMBIENTE



LECCO – Puntuale come il solstizio d’estate, è arrivata l’emergenza inquinamento dell’aria. In questo caso la mal’aria estiva ha un protagonista, l’ozono, il più tossico tra i componenti gassosi delle alterazioni fotochimiche che, generandosi per interazione tra luce del sole e sostanze presenti in atmosfera (soprattutto le emissioni da traffico), si impennano nelle giornate più calde e luminose dell’anno, tipicamente in estate. Nonostante le continue piogge delle passate settimane, già da due giorni su gran parte della Lombardia, non solo nelle città, i livelli di ozono sono ben oltre la soglia di allerta: il valore di 180 mgr/m3 oltre il quale le autorità sanitarie sono tenute a informare i cittadini.

Ma ieri in molte località, soprattutto della Brianza, del Lecchese e dell’Isola Bergamasca, si è andati ben oltre anche la soglia d’allarme di 240 mgr/m3, con il picco a Calusco d’Adda, addirittura 297 mgr/m3, seguito da Lecco che registra 293 mgr/m3, Erba 282, Carate Brianza 271, Arese 241…

> CONTINUA A LEGGERE SU LECCO NEWS

 

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

PONTE DELLA VITTORIA, COSA SI DEVE FARE?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

giugno: 2016
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930