CASO FRAINA/”VIGLIACCHI VOI”, “NO, VIGLIACCHI VOI”… GUERRA DI COMUNICATI SU CHI È PIÙ VILE



premana-consiglio-fraina-99PREMANA – C’è chi dice che l’amministrazione appena decaduta, quella guidata da Nicola Fazzini, non abbia brillato per coraggio. Di contro, la stessa ormai ex maggioranza grida alla vigliaccheria accusando “movimenti e associazioni”.

In redazione, con curioso tempismo è giunta a distanza di pochi minuti da quella di “Vivere Premana” (vedi articolo recente) la mail del Comitato “Salviamo i nostri torrenti” con un comunicato redatto in realtà ieri ma inviato appunto a distanza ravvicinatissima. E significativamente recante la parola chiave della settimana – e non solo: “vigliaccamente“.
Una partita (quella sulla centrale in Fraina) vigliaccamente sospesa per abbandono di campo“.

Che il paese delle lame stia diventando improvvisamente il distretto dei conigli?

COMUNICATO/FRAINA …. CONSIDERAZIONI

Siamo dispiaciuti per le dimissioni di massa dei consiglieri di maggioranza che, hanno portato alla fine del mandato del Sindaco Fazzini.

Dal punto di vista umano possiamo comprenderne le motivazioni, ma dal punto di vista amministrativo  questo comportamento non può essere definito se non inqualificabile, in quanto una partita che poteva e doveva essere chiusa con un calcio di rigore a porta vuota (un compatto no!!) è stata vigliaccamente sospesa per abbandono di campo. Un comportamento postumo, altrettanto grave e tipico di persone pavide è scaricare le proprie responsabilità sulle diffide ricevute quando invece già da tempo l’amministrazione Fazzini dimostrava la totale passività, o meglio il rifiuto, verso quelle azioni necessarie allo scopo che con comitato e cittadini ci si era prefissati.

In particolare:

  • La riunione congiunta con il legale di parte di alpigiani, Comune e comitato, durante la quale gli amministratori più che interagire con l’avvocato, pagato con soldi pubblici, erano concentrati sulle affermazioni della segretaria!!! Era necessario andare a Bergamo per interagire con la segretaria?
  • Riunione richiesta a gran voce da alpigiani e comitato, con tutti gli amministratori, incontro aspettato per più di 15 giorni e durante il quale, erano assenti la metà dei consiglieri compreso il capogruppo, ma ospite inaspettato la segretaria, diventata di fatto principale interlocutore degli amministratori e impedendo così il confronto sereno e sincero fra compaesani!
  • Tra uno slogan e l’altro del tipo “remiamo tutti dalla stessa parte”, improvvisa convocazione di consiglio comunale con all’ordine del giorno “sgravio usi civici per centrale di Fraina”, consiglio potenzialmente letale per la valle dove, in calcio d’angolo, l’amministrazione si è salvata con il rinvio (rinvio mascherato da necessità di ulteriori approfondimenti, ma in realtà dovuto alle forti preoccupazioni palesate al sindaco da alpigiani e comitato); clamoroso autogol da parte del Comune che ha portato la società Energia Futuro (Bissi Holding) a presentare la famigerata diffida.

La conseguenza logica di tali continui atteggiamenti, passivi o meglio estremamente negativi ed ostili verso la causa, ha portato alpigiani e comitato a tutelarsi con una contro diffida e associazioni quali WWF, Legambiente e CAI nazionale a scendere in campo al nostro fianco.

Oppure se come dichiarato sulla stampa dai consiglieri dimissionari, la scelta di votare secondo coscienza è stata gravemente condizionata dalle pressioni esterne, era un preciso dovere da parte dei consiglieri e lo è maggiormente ora, segnalare il tutto alle autorità competenti.

Certo c’è da pensare che forse qualche condizionamento sia venuto anche all’interno dello stesso staff. della maggioranza, visto che come sopra accennato, pare che i funzionari comunali abbiano marcato molto strettamente gli amministratori dichiarando di essere lì per fare il bene dell’Ente; di fatti si sono assunti una grossa fetta di responsabilità nel suicidio amministrativo della giunta Fazzini. Complimenti!

Behh non c’è da stupirsi … gli stessi funzionari, interpellati ufficialmente da alpigiani e comitato in merito ai regolamenti comunali, hanno rifiutato l’incontro impedendoci di tranquillizzare la popolazione in merito alle conseguenze delle dimissioni appena avvenute.

Questo per chiarire il reale svolgimento dei fatti appena accaduti ….

Chiudiamo ribadendo che la ragione unica del nostro esistere rimane la difesa del nostro territorio, pertanto perseguiremo il nostro obbiettivo con la stessa determinazione fin qui dimostarata, avanti sempre senza limiti e senza paura fino alla fine!!!

Comitato “Salviamo i nostri torrenti”

 

 







LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2016
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

METEO Valsassina




I SONDAGGI DI VALSASSINANEWS

INCENDI ANCHE A FINE OTTOBRE: 'SPONTANEI' OPPURE DOLOSI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...