ATLETI A RIPOSO, CHE SI FA SENZA IL CALCIO DEI DILETTANTI? PRIMO EPISODIO: GLI ALLENAMENTI



LECCO – In TV scorrono quotidianamente le immagini dei vari Ronaldo, Ibrahimovic e Lukaku, ma è ormai più di un mese che non si sente parlare di calcio dilettantistico; se il primo stop forzato della primavera scorsa ha colto alla sprovvista i “calciatori per passione“, con la nuova interruzione autunnale essi sapevano già cosa li aspettava e come ovviare alla mancanza di uno dei loro migliori amici: il pallone.

Dai pulcini alle prime squadre nasce dunque la domanda: che fanno i calciatori dilettanti “a riposo”? Con una nuova rubrica, proviamo a dare qualche risposta.

Il primo episodio tratta di uno dei doveri dell’atleta modello: l’allenamento. Senza l’obbligo di presentarsi alle sedute di squadra e sapendo che il campionato non riprenderà a breve, la tentazione di poltrire in casa è dietro l’angolo, ma non si sfugge: solo con il giusto mix di forza, fiato e resistenza è possibile correre tutti i 90 minuti alla caccia della vittoria.

In tempi di lockdown, l’allenamento è del tutto “libero”: gli ultimi DPCM non hanno vietato corse e biciclettate all’esterno (pur restando nel comune!), ma c’è comunque chi predilige un lavoro muscolare con workout casalinghi. Infatti, se da un lato macinare chilometri in strada può aiutare maggiormente al mantenimento di gambe e polmoni, spesso il cardio training direttamente in salotto risulta più comodo, soprattutto per chi lavora. Questo vale ancor di più con l’inverno alle porte, visto che ghiaccio e freddo sono cattivi alleati nell’esercizio all’aperto.

Dunque, eccoci di nuovo sullo store del nostro cellulare per scaricare le ultime applicazioni pronte a fornirci le migliori sessioni possibili.

Tuttavia, anche gli allenatori possono contribuire a migliorare le prestazioni dei loro calciatori direttamente da casa loro: i più scrupolosi stilano programmi settimanali da rispettare, controllando progressi e verificandone l’effettiva buona riuscita. Per i più piccoli invece, l’allenamento può essere anche un gioco: è qui che i mister si improvvisano animatori, ideando attività con e senza palla per divertire e migliorare le qualità tecniche delle giovani promesse.

Insomma, piaccia o non piaccia, l’allenamento individuale è sicuramente uno di quei passatempi che occupano maggiormente le ore lasciate libere dall’interruzione del calcio dilettantistico.

Come sappiamo, nella migliore delle ipotesi i campionati potrebbero riprendere a febbraio: ecco allora che le ore passate correndo e facendo esercizi muscolari varrebbero oro per recuperare la forma dei mesi precedenti.

G. G.

 




‘BLITZ’ A SANT’ALESSANDRO

I "TEST" DI VALSASSINANEWS

VIOLAZIONI DELLA ZONA ROSSA: COSA NE PENSI

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

dicembre: 2020
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031