RELIGIONI. CREMENO E CASSINA RINNOVANO IL VOTO A SAN ROCCO



CREMENO – Ricorre quest’anno il 187° anno di devozione a San Rocco da parte della parrocchia di Cremeno e Cassina.

Come ogni anno fin dal lontano 1836, il 16 agosto, nel giorno dedicato a San Rocco, la Parrocchia di Cremeno si raccoglie attorno al Santo che diede la grazia debellando la piaga del colera che affliggeva i nostri paesi. L’evento si tramanda dal 1836, anno in cui, a seguito di un voto fatto dalla popolazione di Cremeno durante la pestilenza, trasportando la statua lungo le vie di Cremeno, invocando in preghiera la fine della pestilenza, tali invocazioni furono ascoltate e da allora, la comunità, devota al Santo, rinnova la propria fede, devozione e riconoscenza per le intercessioni a lui invocate e ricevute. Da ricordare che nello stesso anno, il 1836, la Comunità di Introbio, alla ricerca della medesima grazia, fece il voto alla Madonna della Neve di Biandino.

Dopo due anni (2010 – 2021) in cui, nel rispetto delle indicazioni e della salute pubblica, era venuta meno la possibilità di portare in processione la Statua del Santo, già lo scorso anno si era svolta la processione nelle vie del paese come invocazione per la fine della pandemia e quest’anno torna completamente il corteo liturgico di devozione.

Alle 10 messa solenne in onore del Santo: la Schola Cantorum della Parrocchia San Giorgio accompagnerà la celebrazione cantando l’Inno di San Rocco (composto nel 2012 dall’organista Massimo Borassi per la corale parrocchiale in occasione della partecipazione a Roma della Parrocchia di Cremeno alla giornata di Spiritualità in onore di San Rocco organizzata dall’Associazione Europea Amici di San Rocco). Alle 15 i vesperi, a seguire processione lungo le vie del paese presieduta da monsignor Maurizio Rolla, vicario episcopale della Zona 3 di Lecco. Oltre ad essere momento di ringraziamento al Santo la comunità ringrazierà per quanto svolto nella sua attività in questi anni e saluterà monsignor Rolla che a settembre l’arcivescovo Delpini ha destinato a prendersi cura della comunità di Vimercate.

La processione, accompagnata dal Corpo Musicale Santa Cecilia di Barzio e dal Coro Parrocchiale, partirà dalla Chiesa Parrocchiale dedicata a San Giorgio Martire, percorrendo le Vie San Giorgio, Via Marconi, Via Ing. Combi, Via XXV Aprile, Via Caleggio, Via Roma fino a raggiungere la Chiesa dedicata a San Rocco dove verrà effettuata la sosta e verrà impartita la solenne benedizione. La processione risalirà poi Via San Rocco, Via Don Giovanni Spagnoli proseguendo lungo la Via Crucis, terminando con la benedizione ed il bacio alla reliquia nella Chiesa Parrocchiale dedicata a San Giorgio. A seguire, la festa continuerà presso l’oratorio San Giovanni Bosco con l’estrazione dei premi della lotteria.

Quest’anno le offerte raccolte sosterranno i costi per l’intervento per ammodernare l’impianto di illuminazione del campo di calcio/giochi con l’acquisto di quanto necessario per garantire il piacere del gioco ai nostri ragazzi. La struttura dell’oratorio di Cremeno in questi anni è diventata un punto di riferimento per la catechesi e la pastorale Giovanile dell’Altopiano. Per questo motivo si vuole garantire un’accoglienza dei ragazzi durante tutto l’anno. L’uso degli ambienti dell’oratorio permette non solo l’aggregazione giovanile ma anche la possibilità di svolgere attività ricreative e culturali. Inoltre l’oratorio ospita la sede della Sezione ANA Alpini di Cremeno oltre alle attività dell’associazione sportiva Stella Alpina ASD. Il campo da calcio permette lo svolgimento di attività sportive e tornei estivi di calcio. Le offerte per sostenere le vicissitudini della Parrocchia potranno essere fatte pervenire anche mediante bonifico bancario. Parrocchia S.Giorgio Martire in Cremeno IT47A0851551220000000000664.

 

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

LA VALLE ACCOGLIE AL "MEGLIO" TURISTI E VILLEGGIANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK