NOTTATA DI INTERVENTI NEL PREMANESE, TRA INFORTUNI E UN “SOMMERSO”



PREMANA – Mobilitazione di soccorsi nella notte appena trascorsa a Premana, in questo fine settimana post ferragosto all’insegna dei Past e della frequentazione massiccia degli alpeggi che fanno da cornice al paese delle lame.

Primo allerta nella tarda serata, con richiesta di intervento per un ventenne vittima di “sommersione” (probabilmente si è trattato di una caduta accidentale nel Varrone).

Sul posto l’ambulanza della Croce Rossa locale (a destra in una immagine di repertorio), ma fortunatamente non si è reso necessario il trasporto all’ospedale del giovane.

Forte la preoccupazione poi appena passata la mezzanotte, per due persone in moto che risultavano precipitate in montagna, nella zona dell’Alpe Rasga.

In questo caso sono stati mobilitati Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco e ancora la CRI premanese.

Inizialmente allertato anche l’elicottero del 118 di Como – poi il mezzo aereo è rientrato alla base di Villa Guardia.

Individuati nella notte, un 35enne e un 46enne che a seguito di una manovra errata a bordo di un motociclo sono precipitati per più di un centinaio di metri da una strada sterrata in un canale impervio. I due sono stati recuperati e successivamente assistiti e portati al Pronto soccorso dell’ospedale Manzoni, a Lecco.

Impegnati una quindicina di tecnici (tutte e tre le squadre di Premana, Dervio e Barzio).

Precedentemente, nella tarda serata di venerdì in seguito a numerose segnalazioni di una luce sospetta sulla parete Fasana Pizzo della Pieve, nel comune di Primaluna, erano intervenuti i tecnici del Soccorso Alpino per un potenziale ulteriore evento di cronaca, ma dopo una serie di controlli si è potuto constatare che si trattava di un falso allarme.

RedCro

 

 

I "SONDAGGI" DI VALSASSINANEWS

LA VALLE ACCOGLIE AL "MEGLIO" TURISTI E VILLEGGIANTI?

Vedi risultati

Loading ... Loading ...

LE NEWS DI VN GIORNO PER GIORNO

METEO VALSASSINA




VN SU FACEBOOK